Da Pelù a Massini, davanti ai cancelli della Gkn una serata di musica e parole per il lavoro

"Le lavoratrici e i lavoratori Gkn incontrano le lavoratrici e i lavoratori del mondo dello spettacolo"

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 27 luglio 2021 17:20

Musica, parole, lavoro. Questi tre degli elementi di cu farà parte la serata di domani, mercoledì 28, a partire dalle 21, di fronte ai cancelli della Gkn, via Fratelli Cervi 1, a Campi Bisenzio. Un luogo, fatto dai lavoratori che non lo hanno mai lasciato, che da settimane sta ricevendo appoggio e solidarietà, anche dal mondo dello spettacolo, dopo quelle mail con cui è stato annunciato il licenziamento collettivo dei dipendenti.

 

"Le lavoratrici e i lavoratori Gkn - e con loro i lavoratori degli appalti, che si sommano ai 422 dipendenti della fabbrica portando a 500 il numero dei lavoratori di questa crisi - incontrano le lavoratrici e i lavoratori del mondo dello spettacolo".

 

E' l'annuncio che fa il Collettivo di fabbrica: una serata che vedrà lo scrittore Stefano Massini portare davanti ai cancelli della fabbrica il testo da lui scritto e interpretato domenica 25 al Festival Letterature di Roma ai Fori Imperiali, dove l’autore ha deciso di raccontare il dramma Gkn cambiando all’ultimo minuto il tema del suo intervento. Massini era presente anche alla, partecipata, manifestazione nazionale che si è tenuta sabato scorso a Campi. 

 

Sul palco con Stefano Massini ci sarà Piero Pelù, che giorni fa ha ospitato sul palco del suo concerto due operai della Gkn. La serata di musica e parole vedrà protagonista anche l'Orchestra Multietnica di Arezzo, pronta a portare i suoi ritmi internazionali a sostegno della battaglia per la dignità del lavoro.

 

Lunga la lista degli ospiti, da Bobo Rondelli a cantanti, attori, attrici, registi, che con testi e video hanno raccolto l’invito di Stefano Massini a esporsi e prendere posizione su questi licenziamenti, simbolo di tanti, troppi altri.

 

"Circa 1000 saranno i posti a sedere di fronte ai cancelli della fabbrica, prioritariamente riservati ai dipendenti e ai loro familiari, e alle lavoratrici e i lavoratori di altre vertenze o aziende presenti, per una serata (trasmessa anche in streaming) che partirà dalle 21 e promette di essere un’occasione per tornare a spiegare il caso Gkn a chi non ne sapesse niente. Incrociandola con la condizione lavorativa di un settore particolarmente colpito dalla crisi pandemica come quello dello spettacolo dal vivo", spiega il Collettivo.

 

"Questa fabbrica è casa nostra. Da qua non ce ne andiamo. Saremo diversi se saremo tutti. Se sfondano qua, sfondano dappertutto Fatevi un favore, unitevi alla lotta".

 

Stasera inoltre, dalle 19.30, l'Anpas passa con le ambulanze a fare una "sirenata" in solidarietà al presidio Gkn (ovviamente con mezzi momentaneamente non operativi e senza sguarnire il servizio).

 

 

LEGGI ANCHE: 

Gkn, è il giorno dello sciopero. Il grido 'Insorgiamo' arriva in piazza Santa Croce

Gkn, tavolo interrotto. Viceministra Todde: 'Mai vista una cosa del genere'. Giani e Nardella: 'Surreale'

Gkn, presidio dei lavoratori fuori dalla Prefettura durante il tavolo del Mise

I lavoratori della Gkn: 'Solidarietà strabordante, lotta solida ma si deve allargare'

Gkn, il sindaco di Campi firma l'ordinanza che vieta ai tir di avvicinarsi allo stabilimento

Gkn, 'Non siamo i poveri operai che vanno a casa. Siamo dignità, orgoglio e resistenza'

Campi, chiude la Gkn: 422 licenziamenti. Il sindaco Fossi: ‘Accanto al presidio dei lavoratori’

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.