Gkn, i sindaci toscani lanciano un appello a Mario Draghi

'Quello che è successo alla GKN riguarda tutti noi'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 11 settembre 2021 18:11

I Sindaci toscani hanno lanciato un appello al Premier Mario Draghi sulla vertenza Gkn. I primi firmatari sono stati i Sindaci di Firenze e Campi Bisenzio Dario Nardella e Emiliano Fossi.

 

Un appello a scendere in campo, contro le delocalizzazioni, a schierarsi "dalla parte delle persone". 

 

"Quello che è successo alla GKN riguarda tutti noi. E’ già accaduto e accadrà ancora se non cambieranno le regole. Le persone e i territori non possono essere trattati così, come se fossero strumenti di un profitto senza scrupoli", così inizia il testo dell'appello.

 

"Lavoriamo ogni giorno con migliaia di imprese, cerchiamo insieme di offrire benessere e lavoro e sappiamo quanto il loro modo di agire sia diverso rispetto a quanto visto a Campi Bisenzio. Ma quello che è successo poteva succedere. Può succedere che la finanza pieghi le scelte verso la speculazione invece che verso la produzione. Che le chiusure giungano improvvise e inaspettate. Che si blocchi una fabbrica che rende e lavora. Che si rifiuti il confronto con le istituzioni per salvare lo stabilimento e chi ci lavora. Può succedere, insomma, che ci sia chi fa finta che l’articolo 41 della nostra Costituzione non esista.

 

Dobbiamo impegnarci a rimettere le persone e i territori al centro dello sviluppo. E dobbiamo lavorare perché la transizione ecologica non diventi una scusa ma sia l’occasione per difendere insieme l’ambiente e il lavoro, sostenendo le imprese che si impegnano a farlo.
 

Per questo, da Sindaci abituati ogni giorno a guardare le persone negli occhi, chiediamo al Presidente del Consiglio Mario Draghi di approvare rapidamente una norma efficace e severa contro le delocalizzazioni, in una strategia di sviluppo del Paese che premi e valorizzi le imprese che invece investono correttamente in Italia privilegiando l’occupazione e la produzione. Chiediamo altresì al Presidente Draghi di mettere in campo tutte le iniziative - a livello nazionale e europeo - perché quello che abbiamo visto non possa più ripetersi.



Le istituzioni si schierino, tutte insime, dalla parte delle persone".

 

I lavoratori intanto si preparano a scendere di nuovo in piazza a Firenze, nel pomeriggio di sabato 18 ottobre.

 

LEGGI ANCHE

Gkn, nuova manifestazione a Firenze. I lavoratori: 'Un altro finale è possibile'
Gkn, la legge contro le delocalizzazioni la scrivono i lavoratori. Dal presidio passa Alessandro Barbero

Gkn, la protesta dei lavoratori arriva in Regione. Corteo in centro

Gkn, incontro Ministero del Lavoro e sindacati. Uilm: 'Decisione di chiudere non è cambiata'

Solidarietà in musica per la Gkn, il concerto davanti alla fabbrica

Gkn, aperto dai lavoratori un conto per versamenti e donazioni
'Un piccolo villaggio resiste', Asterix alla Gkn nel disegno di Zerocalcare

Gkn, le precisazioni e le richieste dei lavoratori. 'Il nostro è un invito a insorgere'

'Firenze suona la Martinella, Insorgiamo': lavoratori Gkn in piazza nel giorno della Liberazione

Gkn, tavolo in Prefettura. Todde: 'Inaccettabile licenziare così. 13 settimane di cassa integrazione, poi...'

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.