Al Varlungo torna 'Stella Rossa: il festival di Arci Firenze

Cinque serate di concerti, libri, parole, radio live, incontri, dj set

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 07 settembre 2021 15:54

Dall’8 al 12 Settembre, nello spazio all’aperto del Varlungo (Via della Funga 27/a, Firenze) torna la “Stella Rossa”, il festival di Arci Firenze, giunto alla terza edizione. Cinque serate di concerti, libri, parole, radio live, incontri, dj set, organizzate da Arci insieme ad altre realtà cittadine impegnate nella promozione culturale. 

 

Una festa che arriva dopo un periodo difficile ma che vuole riportare nuovamente all’attenzione le tante tematiche care all’associazione, dal lavoro ai conflitti internazionali, dalla cultura ai diritti di genere, grazie alla partecipazione di tanti ospiti, attivisti, giornalisti e rappresentanti della società civile che si alterneranno in oltre 30 ore di eventi. 

 

“Riuscire a dare continuità a questa festa è senza dubbio il primo risultato positivo in un difficile momento come questo – spiega il Presidente di Arci Firenze Jacopo Forconi – Abbiamo cercato di condensare in cinque giorni un anno intero di progetti e lavoro svolto insieme ai nostri Circoli e le nostre associazioni e nel vedere quanto sia fitto il programma di questa Stella Rossa non possiamo che esserne orgogliosi. Tornare dopo un anno e mezzo di chiusure a parlare di socialità per un’associazione come la nostra è un dovere quasi morale. Credo infatti – prosegue Forconi - che questa sia anche la giusta occasione per i volontari e le volontarie delle case del popolo che ci aiuteranno in questi giorni, e che voglio fin da ora ringraziare, per riattivare quella socialità, fisicamente e personalmente, mancata in questo ultimo anno e mezzo di pandemia. Spero quindi che questa Stella Rossa serva anche a questo, che sia una scintilla che faccia ripartire quel virtuoso processo di mutuo soccorso e di volontariato di cui avremo un gran bisogno nei prossimi mesi”. 

 

Il programma di Stella Rossa si aprirà Mercoledì 8 Settembre con l’atto conclusivo del progetto A casa ma non soli/e. Durante questo anno e mezzo di pandemia tantissimi Circoli e Associazioni Arci, nonostante le difficoltà, si sono attivate per sostenere le persone più deboli del territorio. Arci Firenze con questo progetto ha accolto e rilanciato tutte queste iniziative: raccolta pacchi alimentari, consegna della spesa e dei farmaci a domicilio, sportelli psicologici e di supporto, consegna gratuita delle mascherine, iniziative culturali online. L’apertura del Festival sarà così dedicata a loro, con la consegna di un riconoscimento a tutti quei circoli che in questi difficili ultimi mesi hanno contribuito in modo prezioso con iniziative di solidarietà e mutualismo nei propri quartieri e paesi. Dalle 22:00 sul palco dell’arena del Varlungo arriverà l’esibizione dei Proxima Parada e il Poetry Slam targato LIPS - Lega Italiana Poetry Slam e curato dai Ripescati Dalla Piena.

 

Giovedì 9 Settembre sarà invece una giornata tutta dedicata al progetto "Her dem amade me", un doppio cd dedicato a Lorenzo Orsetti, partigiano di Rifredi morto a Baghouz il 18 marzo 2019 per mano dell'ISIS. Al progetto hanno lavorato in tantissimi: oltre 30 artisti, illustratori, l'Associazione per Lorenzo Orsetti Orso Tekoşer, UIKI Onlus, WJAR, Bao Publishing, Arci. Tutti i proventi del cd sono devoluti al centro Alan's Rainbow di Kobane per dotarlo di un ambulatorio pediatrico intitolato a Orso, partigiano internazionalista! 

 

La serata si aprirà alle 19:00 con il talk "Her dem amade me: una serata per Orso" insieme a Alessandro e Annalisa Orsetti (genitori di Lorenzo Orsetti Heval Tekoser Piling), Lucio Leoni (cantautore) e Sara Montinaro, scrittrice e attivista politica e dei diritti umani, autrice di "Daeş. Viaggio nella banalità del male". A seguire, dalle 22:00, Lucio Leoni che ha coordinato tutto il lavoro su Her Dem amade me, si esibirà sul palco della Stella Rossa con la sua band per un nuovo live del suo Estate tour 2021. 

 

Altra giornata ricca di eventi sarà quella di Venerdì 10 Settembre con il programma interamente dedicato a Diritt* all’uguaglianza un progetto che Arci Firenze ha portato avanti in questi mesi insieme a Europe Direct Firenze e Novaradio Città Futura con l'obiettivo di coinvolgere i giovani in una riflessione sulle tematiche dell'uguaglianza dei diritti per tutt* a prescindere dal genere e dall'orientamento sessuale, lottando contro ogni discriminazione. L’evento di chiusura del progetto, in collaborazione con l’associazione culturale Icché Ci Vah Ci Vole!, vedrà dalle 18:30 il talk Bullismo e discriminazione, a cura di Solo se ti rende felice e Arcigay Firenze Altre Sponde al quale parteciperà Iacopo Melio (attivista, giornalista, scrittore, consigliere regionale). Il resto della serata vedrà susseguirsi il Live sketch partecipato con Mattia BAU Vegni e Gionatan Gionatella, improvvisazioni teatrali a tema queer con Lea Landucci, a cura di Attouno Cultura Creativa, la performance lyp synch con Princess Sofia Ninja Bfuji ed infine il concerto live della band “Diplomatico e il Collettivo Ninco Nanco” a cura di Progeas Family.

 

Sabato 11 Settembre sarà invece una serata dedicata alla vicenda della GKN con il talk che aprirà il programma intitolato “Insorgiamo: parola al territorio” con il Collettivo Di Fabbrica - Lavoratori Gkn Firenze, Alberto Prunetti (scrittore), Paolo Solimeno (Giuristi Democratici) e Carlotta Caciagli (Dottoressa di ricerca in sociologia e scienza politica presso la Scuola Normale Superiore). La musica chiuderà la giornata come sempre con il live opening di Debora Petrina ad aprire il concerto di Giorgio Canali e Rossofuoco. Il Dj set finale sarà affidato a Base Luna chiama Terra.

 

Tutte le iniziative di questo giorno sono state organizzate e saranno coordinate dai ragazzi e le ragazze del Circolo Arci Barberino di Mugello "Bruno Baldini", Liberamente, Arci La Romola, Casa del Popolo di Greve in Chianti, Circolo ARCI fra i Lavoratori di Porta al Prato, Casa del Popolo Impruneta, Circolo Arci "8 Dicembre Arnaldo Amadei", Circolo Arci Panzano in Chianti come atto conclusivo del progetto Connessioni in circol, il percorso di partecipazione, coinvolgimento e produzione culturale fra i/le ragazzi/e delle case del popolo. Finanziato con il bando "Giovani al centro" nell'ambito di Giovanisì - Regione Toscana, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.

 

La giornata conclusiva di Domenica 12 settembre si aprirà alle 18.00 con il Vernissage della mostra "25 aprile: porta avanti la rivolta". Con Jacopo Forconi (Presidente Arci Firenze), Tommaso Sacchi (Assessore Cultura Comune di Firenze) e Gianni Dorigo (Docente Accademia Cappiello) Dalle 18.30, il talk “Resistenza: sostantivo femminile” al quale parteciperanno Victoria Sandino (Senatrice della Repubblica di Colombia e ex dirigente della FARC-EP), Cecilia Soldino (attivista politica e con esperienza diretta nel Nord Est della Siria), Francesca Chiavacci (Consiglio Nazionale Arci), Muna Al Kurd (Giornalista e attivista di Sheikh Jarrah) e Debora Picchi (CISDA).

 

Il concerto che chiuderà la Stella Rossa 2021 sarà affidato ai Movie Star Junkies che si esibiranno in un live organizzato in collaborazione con l’associazione culturale La Chute.

 

La Stella Rossa trasformerà l’area del Varlungo in una sorta di Casa del popolo all’aperto per cinque giorni, con spazi espositivi vari, una serie di iniziative e laboratori promossi da BLIFF!, la Biblioteca del Libro Illustrato e del Fumetto di Firenze, soprattutto per i più piccoli (per info evento su FB di Stella Rossa), un ristorante aperto tutte le sere con menu speciali che varieranno di giorno in giorno grazie ai cuochi e le cuoche di 5 diverse Case del Popolo che si alterneranno in cucina. E ancora un’area dedicata ai bambini, uno spazio libreria gestito dalla Marabuk, lo stand di Novaradio che dal giovedì trasmetterà in diretta dalla festa e gli spazi di Mediterranea Saving Humans, de Il Villaggio dei Popoli e della rivista Rock Nation. 

 

In base al Decreto legislativo 105/2021 del 23 luglio 2021 l’accesso all’area sarà garantito solo a chi è in possesso del certificato green pass, necessario a dimostrare le seguenti condizioni: la vaccinazione anti-covid, la guarigione dal covid e l’esito negativo a un tampone antigenico o molecolare per le 48 ore precedenti.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.