Controlli sul trasporto dei rifiuti, sequestrati due autocarri e denunciate quattro persone

Reato di gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi

Galleria immagini

1129 Visualizzazioni

venerdì 06 marzo 2020 15:24

I militari della Stazione Carabinieri forestale di Empoli, nell’ambito di una campagna di controlli sulla movimentazione di rifiuti su strada, hanno effettuato un servizio mirato alla gestione (trasporto) di rifiuti nel Comune di Cerreto Guidi.

 

Durante l’attività sono stati controllati complessivamente quindici tra autocarri e furgoni che trasportavano rifiuti, come riporta una nota diffusa dai carabinieri, tra questi i militari hanno ispezionato due autocarri carichi di rifiuti speciali metallici e ferrosi.

 

Sono stati richiesti l’autorizzazione al trasporto rifiuti, i Formulari di identificazione dei rifiuti (FIR) e i documenti relativi al veicolo stesso. I FIR sono i documenti di accompagnamento del trasporto dei rifiuti effettuato da un trasportatore autorizzato, che contengono tutte le informazioni relative alla topologia del rifiuto, al produttore, al trasportatore ed al destinatario. 

 

I conducenti ed i soggetti a bordo dei due autocarri riferivano di non essere dotati di iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali, che permette di consultare le iscrizioni attive ed i codici autorizzati di tutte le imprese iscritte all’all’Albo, questo implica che i trasportatori stavano incorrendo in un reato previsto dal Testo Unico Ambientale (T.U.A.) per gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi

 

Per quanto accertato i militari hanno effettuato il sequestro penale probatorio d’iniziativa dei due veicoli, dei rifiuti e della carta di circolazione. Quattro persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.