Vis Art

Eventi, cosa fare nel fine settimana a Firenze e nei dintorni

Ultimo fine settimana di apertura per la pista di pattinaggio alle Cascine

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 11 gennaio 2024 11:30

In cerca di idee su come passare il primo fine settimana dopo le Feste? La Redazione di 055Firenze come ogni settimana riunisce gli eventi che potete trovare in giro per Firenze e dintorni.

 

EVENTI A FIRENZE

 

Appuntamento domenica 14 gennaio, dalle 9 alle 14, con la Fierucolina del Carmine in piazza del Carmine.

 

Torna Only Usato Market, l'evento dedicato a vintage e seconda mano, con una edizione speciale "al chiuso", in un loft e in uno studio d'arte nel quartiere di Santo Spirito a Firenze, in Via della Chiesa 21R/36R/42R (11-19).

 

Ancora aperto il Florence Ice Village in piazza Vittorio Veneto alle Cascine, con ruota panoramica di 55 metri di altezza, pista di pattinaggio sul ghiaccio e mercatino (la pista aperta fino al 15 gennaio, la ruota fino a giugno).

 

 

NEL FIORENTINO


Festa di Sant'Antonio a Cercina, nel comune di Sesto Fiorentino: domenica 14 gennaio alle 10 si terrà il corteo di cittadini con i propri animali, accompagnato dalla banda musicale per raggiungere la Chiesa. Prima della messa ci sarà la benedizione degli animali, poi degustazione di olio e fettunta fino al pomeriggio.


Fumetti, dischi e videogiochi sono al centro della fiera che si tiene sabato e domenica ad Empoli, al palazzo delle Esposizioni, dove saranno presenti più di 70 espositori da tutta Italia (sabato 9-19, domenica 9-18).


Riparte la sagra delle frittelle: la sagra si terrà per tutti i sabati e le domeniche tra il 13 gennaio e il 17 marzo a San Donato in Collina, frazione compresa tra i comuni di Bagno a Ripoli e Rignano sull'Arno. La sagra si terrà al Circolo SMS di San Donato in Collina, dalle 8.30 di mattina (le frittelle sono senza glutine).

 

 

MOSTRE 

 

Un nuovo modo di guardare l’universo: vedere oggi le stelle, i pianeti e i loro satelliti, le comete osservate da Galileo Galilei grazie a installazioni interattive e proiezioni immersive. In occasione dei 400 anni dalla pubblicazione del Saggiatore di Galileo – il libro che ha posto i fondamenti del moderno concetto di scienza, basato sull’osservazione e sulla sperimentazione – arriva a Firenze la mostra originale “Splendori celesti. L’osservazione del cielo da Galileo alle onde gravitazionali”, dal 16 dicembre (fino al 17 marzo 2024) nell’ex dormitorio di Santa Maria Novella.

 

Dal 29 novembre 2023 al 28 gennaio 2024 alla Cattedrale dell’Immagine in piazza Santo Stefano a Firenze arriva Inside Van Gogh, una nuova mostra immersiva pronta a trasportare nel mondo di Vincent van Gogh.

 

Firenze dedica per la prima volta al pittore Giovanni Stradano (Jan van der Straet, Bruges 1523 - Firenze 1605) una mostra a Palazzo Vecchio per i cinquecento anni dalla sua nascita. Un evento eccezionale per un artista fiammingo che molto operò per la città nella quale scelse di vivere fino alla fine dei suoi ottantadue anni. “Giovanni Stradano a Firenze 1523-2023. Le più strane e belle invenzioni del mondo” è il titolo della mostra che prende vita al Museo di Palazzo Vecchio di Firenze dal 17 novembre 2023 al 18 febbraio 2024 per celebrare questo straordinario artista. L’esposizione conta circa ottanta opere tra dipinti, disegni, stampe, libri, arazzi e strumenti e offre un approfondimento inedito su Stradano, che fu il principale e più versatile collaboratore di Giorgio Vasari nella decorazione di Palazzo Vecchio.

 

Alla Galleria dell’Accademia di Firenze la prima mostra monografica in Europa dedicata a Pier Francesco Foschi (1502-1567) pittore fiorentinoallievo di Andrea del Sarto, che ha collaborato anche con Pontormo, la cui lunga e fortunata carriera si svolse durante i decenni centrali del Cinquecento. L’esposizione, che ha aperto al pubblico martedì 28 novembre 2023, e andrà avanti fino al 10 marzo.

 

Le più belle statue antiche degli Uffizi come non si sono mai viste, esposte nelle sale al piano terra del museo vasariano: in questi ampi spazi i visitatori potranno vederle e ammirarle da vicino, in tutta la loro bellezza. È la grande mostra ‘Divina Simulacra. Capolavori di scultura classica della Galleria’, in programma dal 12 dicembre 2023 al 30 giugno 2024.

 

Dal 7 ottobre 2023 Fondazione Palazzo Strozzi apre al pubblico una nuova grande mostra ideata e realizzata con Anish Kapoor, celebre maestro che ha rivoluzionato l’idea di scultura nell’arte contemporanea.  A cura di Arturo Galansino, Direttore Generale della Fondazione Palazzo Strozzi, la mostra Anish Kapoor. Untrue Unreal propone un percorso tra monumentali installazioni, ambienti intimi e forme conturbanti, creando un originale e coinvolgente dialogo con l’architettura e il pubblico di Palazzo Strozzi. Attraverso opere storiche e recenti, tra cui una nuova produzione specificatamente ideata in dialogo con l’architettura del cortile rinascimentale, la mostra diviene un invito a entrare in dialogo diretto con l’arte di Kapoor nella sua versatilità, discordanza, entropia ed effimerità. 

 

Apre al pubblico Viaggio di luce, lo straordinario progetto espositivo che accomuna per la prima volta le opere di Claudio Parmiggiani e Abel Herrero e che si farà spazio nella Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi fino al 21 gennaio 2024. La mostra - un progetto del Museo Novecento promosso dalla Città Metropolitana di Firenze, curato da Sergio Risaliti e organizzato da MUS.E e Associazione Kontainer - riunisce le opere di due artisti di origini distanti ma accomunati dalla reciproca poetica e sensibilità verso il linguaggio pittorico.

 

In mostra la storia del Ghetto ebraico di Firenze, esistito in città tra il Sedicesimo e il Diciannovesimo secolo. “Gli ebrei, i Medici e il Ghetto di Firenze”, questo il nome dell’esposizione, organizzata dalle Gallerie degli Uffizi ed allestita in Palazzo Pitti (tra Galleria d’arte moderna, Sala dei Fiorino e Sala della Musica): curata da Piergabriele Mancuso, Alice S. Legé e Sefy Hendler (The Medici Archive Project), sarà visitabile da domani al 28 gennaio 2024. 

 

In occasione della terza edizione della Florence Art Week, al Museo Novecento, dal 7 Ottobre 2023 al 11 Marzo 2024, c'è Split Face, una mostra monografica di Nathaniel Mary Quinn (Chicago, 1977) artista noto per i suoi ritratti pittorici realizzati con uno stile che richiama la scomposizione e il collage tipici delle avanguardie storiche. La mostra, a cura di Sergio Risaliti e Stefania Rispoli, è la prima monografica dell’artista in Italia e a Firenze, e coinvolgerà il Museo Stefano Bardini e il Museo Novecento, offrendo al pubblico la possibilità di conoscere una serie di dipinti inediti o di recente produzione accanto alle opere della ritrattistica rinascimentale fiorentina e dei maestri del Novecento italiano.

 

Un progetto espositivo inedito intende gettare nuova luce sull’opera di Fortunato Depero (Fondo, 1892 – Rovereto, 1960), mettendo in evidenza alcuni temi fondamentali della sua ricerca e della sua produzione artistica. Nasce così “Depero. Cavalcata fantastica”, in programma a Palazzo Medici Riccardi dal 28 settembre 2023 al 28 gennaio 2024, promossa dalla Città Metropolitana di Firenze, su progetto del Museo Novecento, curata da Sergio Risaliti e Eva Francioli, e organizzata da MUS.E.

 

Dal 23 settembre 2023 al 14 febbraio 2024, il Museo Novecento rende omaggio a uno dei maggiori esponenti della fotografia del novecento, Robert Mapplethorpe, in un confronto inedito con gli scatti di Wilhelm von Gloeden, e una selezione di fotografie dall’Archivio Alinari. Tornano a farsi ammirare le immagini del celebre fotografo newyorkese con un progetto con la collaborazione della Robert Mapplethorpe Foundation e della Fondazione Alinari per la Fotografia. La mostra Beauty and Desire a cura di Sergio Risaliti, direttore del Museo Novecento, assieme a Eva Francioli e Muriel Prandato, è la seconda grande mostra del museo dedicata alla fotografia, ed è spitata negli spazi espositivi al primo e al secondo piano del Museo Novecento.

 

Nell’ambito della terza edizione della Florence Art Week, le sale al piano terra del Museo Novecento tornano ad ospitare, dal 30 settembre al 4 febbraio 2024, un focus sulla pittura contemporanea presentando le opere di una delle sue più talentuose esponenti, la pittrice inglese Cecily Brown. L'artista espone i suoi lavori per la prima volta a Firenze al Museo Novecento e in Palazzo Vecchio. La mostra personale dell’artista raccoglie oltre trenta lavori, tra cui dipinti e opere su carta, per lo più inediti, nati da una riflessione attorno alle Tentazioni di sant’Antonio soggetto ampiamente indagato dagli artisti nei secoli, come il giovanissimo Michelangelo Buonarroti, che, secondo Giorgio Vasari, si misurò con la riproduzione a colori di un'incisione di Martin Schongauer. Il titolo scelto da Cecily Brown per questa mostra fiorentina, “Temptations, Torments, Trials and Tribulations”, evoca la vita di ascesi, battaglie spirituali e privazioni del santo. 

 

 

IDEE PER GITE FUORI PORTA

Gita fuori porta: il Parco Geotermico delle Biancane

Gita fuori porta: le Balze del Valdarno

Gita fuori porta: Peccioli, quando i rifiuti diventano arte

 

 


 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.