Vis Art

La Fiorentina esulta ancora ai rigori: superato il Bologna, centrata la semifinale di Coppa Italia

Dopo il Parma anche il Bologna cade ai rigori al Franchi

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 10 gennaio 2024 00:05

Era una Fiorentina in grande difficoltà, con assenze pesanti. Ma i viola riescono a centrare la terza semifinale consecutiva di Coppa Italia, battendo ai rigori il Bologna al Franchi, dopo aver eliminato già il Parma sempre dagli undici metri agli Ottavi.

 

Cuore, carattere e determinazione. La Fiorentina cambia faccia, lascia il possesso al Bologna e si schiera con un inedito 3-4-1-2, con Beltran e Ikoné davanti. La squadra di Thiago Motta fa la partita, colpisce una traversa con Zirkzee e poi colpisce un palo con Orsolini nella ripresa. La Fiorentina si difende, a volte con più fatica e a volte con più lucidità, ma regge. In attacco non riesce a trovare guizzi con i suoi attaccanti, ma ha chance ghiotte con i difensori, su tutti Quarta, che nel recupero dei regolamentari sfiora il gol del colpaccio.

 

Si va però ai supplementari. Zirkzee prende un altro palo dopo deviazione di Christensen, la Fiorentina continua a creare pericoli in situazioni di mischia con Quarta e Milenkovic, mentre nel secondo tempo supplementare è Kayode ad avere la ghiotta chance per segnare, ma manda addirittura in fallo laterale di testa da ottima posizione.

 

Si va così ai rigori, calciati sotto la Ferrovia vuota e il settore ospiti. Segnano Arthur, Mandragora, Milenkovic e Mina per i viola, Ferguson, Zirkzee, Orsolini e Calafiori. Poi il rossoblù Posch tira alto, mentre Maxime Lopez realizza il quinto rigore viola regalando la semifinale alla squadra di Italiano, che esulta insieme ai tifosi nel parterre di Tribuna.

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.