Firenze, una targa commemorativa dedicata al principe romeno Alexandru Ioan Cuza

Cronaca
02/01/2019

La donazione della lapide da parte dell’associazione Alter.Nativa

Sarà posta una targa commemorativa dedicata al principe Alexandru Ioan Cuza sotto la villa in cui ha vissuto a Firenze. L’assessore alla toponomastica Andrea Vannucci, con una delibera approvata nel corso dell’ultima giunta, ha accettato la donazione della targa in bronzo e del relativo supporto in pietra serena stabilendo che venga conservata in un’aiuola pubblica all’angolo fra viale Machiavelli e il piazzale di Porta Romana in prossimità al luogo dove il principe visse i suoi ultimi anni, come riporta una nota del comune di Firenze.

 

“Con grande piacere abbiamo accolto il progetto di realizzazione di un cippo commemorativo dedicato a Alexandru Ioan Cuza, padre della Romania moderna - ha detto l’assessore Vannucci - L’installazione di una targa dove Alexandru Ioan Cuza ha vissuto ha per la comunità romena che vive a Firenze e per la nostra città che lo ha accolto un significato davvero speciale”.

 

La donazione della lapide da parte dell’associazione Alter.Nativa, è avvenuta con il patrocinio dell’Ambasciata della Romania in Italia ed il patrocinio del Consolato Generale di Romania a Bologna ed è stata accolta e seguita dall’assessorato alla toponomastica. La lapide, realizzata con il contributo finanziario della Diocesi Ortodossa Romena in Toscana, avrà incise queste parole: “In questa villa dal 1870 visse i suoi ultimi anni il principe Alexandru Ioan Cuza, artefice dell’unità di Moldavia e Valacchia, padre della Romania moderna e grande amico della causa nazionale italiana”. L’inaugurazione è prevista il prossimo 26 gennaio 2019. 

 

In foto l'assessore Vannucci

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

Icons made by Icons8, Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.