Galluzzo, al via la piantumazione di 180 nuovi alberi nella pioppeta di viale Tanini

Oggi il sopralluogo dell’assessore Del Re con la presidente del Quartiere 3 Perini

Galleria immagini

512 Visualizzazioni

mercoledì 11 dicembre 2019 11:33

Galluzzo sempre più verde. “Con l’inizio della stagione propizia, ha preso il via la messa a dimora di 180 nuovi alberi nella pioppeta di viale Tanini”, ha annunciato questa mattina, mercoledì 11 dicembre, l’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re nel corso di un sopralluogo al Galluzzo insieme alla presidente del Quartiere 3 Serena Perini.

 

“Un investimento di 150mila euro, incluse le opere di drenaggio – hanno spiegato l’assessore Del Re e la presidente Perini, come riporta in un comunicato il Comune di Firenze - che consentirà non solo di rinnovare e integrare le alberature, ma anche di realizzare le opere necessarie per ridurre il rischio di infezioni alle radici legato alla consistente presenza di acqua nei terreni della zona. Nell’ambito di questo intervento sono state realizzate anche due nuove aree cani e sono stati messi a dimora 25 alberi in più”.

 

Sempre al Galluzzo, in piazza don Pietro Puliti, saranno inoltre messi a dimora 17 nuovi alberi mangia-smog, che daranno un nuovo volto estetico e climatico alla seconda piazza del quartiere. Un progetto di riqualificazione per la piazza, che manterrà la sua funzione di parcheggio ma sarà riqualificata e 'mitigata' con l’inserimento di un filare di 11 platani, quattro bagolari e due pioppi bianchi maschi con un investimento di 100mila euro.

 

La delibera di approvazione del rinnovo della pioppeta del Galluzzo è del 29 dicembre 2017 e prevede uno stanziamento complessivo di 500mila euro per opere di manutenzione e rinnovo delle alberature nel Q3. 

 

Immagini di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.