Fiorentina, sciopero del tifo contro il Bologna. E Firenze si risveglia tappezzata di striscioni

Sport
12/04/2019

Tanti striscioni in città con la scritta 'Della Valle vattene'

Infuria la contestazione a Firenze dopo la sconfitta di domenica scorsa contro il Frosinone e la rocambolesca settimana che, in casa Fiorentina, ha portato prima alle dimissioni di Stefano Pioli, poi all'arrivo (anzi, al ritorno) di Vincenzo Montella sulla panchina viola.

 

Già domenica scorsa diversi cori da parte dei tifosi contro i Della Valle, poi la presa di posizione (forte) dei gruppi del tifo organizzato. Mercoledì sera una riunione dell'Associazione Tifosi Fiorentini ha portato ad una nota: "Registriamo un unico fronte compatto, critico nei confronti di una proprietà colpevole di aver abbandonato da anni la nostra amata Fiorentina. La prima mossa concreta che il tifo organizzato farà è quella di lasciare gli spalti vuoti i primi 45 minuti di Fiorentina-Bologna, in programma domenica. Un segnale di rottura nei confronti dei Della Valle, che certamente non passerà inosservato. Invitiamo tutti coloro i quali hanno scelto da tempo di protestare disertando lo stadio di fare il biglietto ed entrare per unirsi alla protesta.

Sarà un momento importante che aprirà una serie di iniziative, quindi la presenza è fondamentale. Nel secondo tempo i tifosi saliranno sugli spalti sostenendo i ragazzi in campo. Per la maglia e per chi ci crede ancora“.

 

Intanto, dalle prime ore di questa mattina, venerdì 12 aprile 2019, Firenze si è risvegliata tappezzata di striscioni con scritte 'Della Valle vattene', diversi dei quali firmati 'Firenze'. Sono apparsi al Piazzale Michelangelo, sul cavalcavia del Gignoro, in zona Fortezza, in viale Talenti, via Aretina e zona Casellina a Scandicci.

 

(foto dalla pagina Facebook di Lady Radio)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.