Vis Art

Teatro, Emma Dante porta in scena 'Il tango delle capinere' a Rifredi

Lo spettacolo 'evoluzione' dello studio Ballarini, ultimo capitolo della 'Trilogia degli occhiali'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 12 febbraio 2024 11:56

Il Teatro di Rifredi alza di nuovo il sipario su Emma Dante. La regista e drammaturga torna alla fortunata Trilogia degli occhiali portando in scena con Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco (premio Ubu 2021 per la sua interpretazione in Misericordia) l’approfondimento dello studio Ballarini, ultimo capitolo della trilogia, e facendone uno spettacolo a sé stante: Il tango delle capinere.

 

Una danza della vita di due innamorati: un mosaico dei ricordi che si compone e rende più sopportabile la solitudine di una donna giunta nell’ultima fase della vita.

 

Una vecchina fruga dentro un baule. Estrae un flacone di pillole, un velo da sposa, un telecomando, tanti palloncini colorati. Da un altro baule arriva la musica di un carillon. Compare un uomo anziano. Indossa un vecchio abito da cerimonia liso dal tempo. L’uomo guarda la donna e sorride. Subito la raggiunge. L’abbraccia. La donna appoggia la testa sulla spalla di lui.  Lui le fa una carezza. Lei lo tiene stretto per non perdere l’equilibrio. Lui la sostiene. Ballano. Lui estrae dalla tasca un orologio da taschino: al rintocco della mezzanotte lui fa scoppiare un petardo. Si baciano. Lui lancia in aria una manciata di coriandoli. La festa ha inizio. «Buon anno, amore mio!» Lui e lei adesso hanno sedici anni. In costume da bagno si promettono amore eterno. Sulle note di vecchie canzoni festeggiano l’arrivo dell’anno nuovo ballando a ritroso la loro storia d’amore.

 

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro di Rifredi dal 15 al 17 febbraio.

 

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.