Sesto Open Gallery, il progetto per trasformare la città in un museo a cielo aperto

Chiunque potrà mettere a disposizione dell’arte una superficie esterna di proprietà

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 01 marzo 2021 19:01

Si chiama “Sesto Open Gallery” il progetto per trasformare Sesto Fiorentino in un museo a cielo aperto, una galleria d’arte cittadina.

 

“Siamo in un momento strano in cui la bellezza se ne sta ben rintanata. E allora sta a noi aumentarla, così che non possa più nascondersi e magari, seppur per un solo sguardo veloce, far emozionare chi la intravede. Anche per questo da oggi parte Sesto Open Gallery – ha scritto su Facebook il sindaco Lorenzo Falchi - un progetto che permetterà a chiunque di mettere a disposizione dell’arte una superficie esterna della propria abitazione, della propria azienda, della sede della propria associazione. Sarà poi il Comune di Sesto Fiorentino a selezionare le aree giudicate più interessanti, contattare gli artisti e realizzare l’opera”.

 

Dopo l’esperienza di SeStreet - la strada ci sta parlando, il Comune di Sesto si è accorto di aver esaurito velocemente le superfici interessanti a disposizione dell’Amministrazione e allora ha pensato di dare l’opportunità all’arte urbana di contaminare gli spazi privati. Così è nata Sesto Open Gallery, con l’idea di rendere Sesto Fiorentino una galleria d’arte cittadina.

 

Partecipare basta scegliere un muro di proprietà (il perimetro di casa, la facciata della sede della propria associazione o della propria azienda), compilare il form entro le ore 16.00 di martedì 16 marzo e aspettare l’accettazione della proposta da parte della commissione comunale sestese.

 

Sarà carico del Comune poi provvedere a contattare artisti professionisti, valutare insieme al proprietario del muro il bozzetto dell'idea, realizzarla in sicurezza e conservare l'opera. Il proprietario della superficie su cui andrà l’opera si dovrà solo impegnare a non intervenire sul muro per i successivi 6 anni.

 

“Un modo per contaminare la città con l’arte urbana e renderla col tempo un gigantesco museo aperto, sempre e per tutti” ha concluso Falchi.

 

LEGGI ANCHE:

La street art colora Sesto, realizzate le prime opere in città

La street art colora Sesto, Pinocchio si 'riprende' piazza del Mercato


Foto tratta dalla pagina Facebook del Comune di Sesto Fiorentino
 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.