Sesto, completata la dismissione del canile del Termine: ultimi cani accolti a Pistoia

L’area dell’ex canile dovrà essere liberata e ripulita

Galleria immagini

548 Visualizzazioni

sabato 01 febbraio 2020 12:04

Con l’accoglienza presso il Canile Enpa di Pistoia degli ultimi cinque cani ancora presenti, si è completato, nella giornata di venerdì 30 gennaio, il percorso di dismissione del canile di via del Termine, nel comune di Sesto Fiorentino.

 

Il percorso si era avviato in seguito alla sentenza del Consiglio di Stato n. 1717/2018, come spiega il comune di Sesto in una nota: in quell’occasione la magistratura aveva confermato la legittimità degli atti adottati in precedenza dal Comune di Sesto Fiorentino in merito alle strutture abusive e prive delle necessarie autorizzazioni sanitarie realizzate nell’area dall’associazione che ha gestito privatamente il canile.

 

Nel settembre del 2018 la stessa associazione ha proposto al Comune un piano di dismissione progressiva che, tendendo conto della complessità e della delicatezza dell’operazione e della necessità assoluta di tutelare il benessere degli animali presenti, fissava al 31 dicembre 2019 il termine per la chiusura. Il piano, accettato dall’Amministrazione comunale, è stato periodicamente verificato con appositi sopralluoghi della Polizia Municipale e dei tecnici.

 

Il cronoprogramma è stato rispettato e, fa sapere ancora il Comune, nel corso dell’ultimo sopralluogo avvenuto lo scorso 17 gennaio, ne è stata accertata la sostanziale conclusione, accordando alcuni giorni ulteriori per permettere lo spostamento nelle condizioni migliori possibili degli ultimi cani.

 

Gli animali saranno ospitati presso il canile Enpa di Pistoia, struttura idonea già convenzionata con il Comune di Sesto Fiorentino per l’accoglienza dei randagi presenti sul territorio.

 

"L’Amministrazione comunale rivolge un ringraziamento particolare ai volontari dell’ex canile di via del Termine che in questi mesi si sono adoperati instancabilmente affinché i quasi trecento cani presenti venissero adottati o trovassero sistemazioni alternative, in uno spirito di dialogo e collaborazione che ha sempre messo al centro il benessere e la serenità degli animali. L’area dell’ex canile, come disposto dalla sentenza, dovrà essere liberata e ripulita dall’associazione, cui spetta il ripristino dei luoghi".

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.