Commisso, tour a Bagno a Ripoli e sopralluogo sui terreni del nuovo centro sportivo

'Un investimento da 70 milioni di euro. Inizio lavori entro settembre'

Galleria immagini

487 Visualizzazioni

giovedì 09 gennaio 2020 12:51

Dopo la conferenza stampa di ieri che ha evidenziato i problemi e le perplessità per la realizzazione del nuovo stadio della Fiorentina, il presidente viola Rocco Commisso ha trascorso la mattinata di oggi, giovedì 9 gennaio 2019, a Bagno a Ripoli.

 

Accolto dal sindaco Francesco Casini, Commisso è stato 'guidato' dal primo cittadino ripolese in un tour della città, in mezzo alla gente del posto. Poi, un sopralluogo con la famiglia e con l'architetto Casamonti sui terreni dove sorgerà il nuovo centro sportivo viola.

 

"Abbiamo preso i terreni molto in fretta, il sindaco ci ha dato grande accoglienza e disponibilità. Gli architetti stanno lavorando, spero per metà settembre, o prima, si possa iniziare a lavorare. E’ un grandissimo investimento questo, circa 70 milioni, sarà molto importante per la Fiorentina”, ha detto Rocco Commisso.

Anche lo stadio a Bagno a Ripoli? “Se il Sindaco me lo fa fare, perché no. Abbiamo un’opzione per comprare qui anche altri ettari, si potrebbe anche fare. Ma non credo, secondo quello che mi hanno detto, che qui si possa fare”, ha concluso il presidente viola.

 

"Abbiamo parlato dell’iter per la realizzazione del centro sportivo, della sede della Fiorentina, tutto sta procedendo nei tempi previsti", ha commentato invece Francesco Casini. "Contiamo di mantenere le promesse, e dare il via a metà settembre ai lavori. Resta la speranza di anticipare i tempi, di almeno un mese e mezzo. Ma preferisco essere prudente, restando al 15 settembre”.

 

Foto tratte dalla pagina Facebook di Francesco Casini

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.