Fiorentina, Commisso: 'La Mercafir costa troppo. Ok agli investimenti sulla squadra'

Le parole del Presidente viola su squadra e nuovo stadio

Galleria immagini

357 Visualizzazioni

mercoledì 08 gennaio 2020 17:57

Si è tenuta pochi minuti fa la conferenza stampa di Rocco Commisso allo stadio Franchi di Firenze. Due i temi su cui si sono concentrate le parole del Presidente della Fiorentina: la squadra e il nuovo stadio.

 

Commisso ha iniziando parlando della squadra: “Abbiamo cambiato l’allenatore, voglio ringraziare Montella per il lavoro che ha fatto. Oggi abbiamo Iachini che ha bisogno di un po’ di tempo per portare la squadra dove vuole portarla lui. Siamo stati un po’ sfortunati all’ultimo minuto contro il Bologna, ma siamo stati fortunati con l’Inter. Allo stesso tempo ho dato l’ok per fare investimenti sulla squadra per il futuro: non voglio giocatori per sei mesi, li voglio a lungo termine”.

 

Il Presidente della Fiorentina è passato poi a parlare dello stadio. “Siamo partiti con l’idea del Sindaco, con lui ho avuto un buono rapporto e anche ieri ci siamo visti. Abbiamo cominciato con la Mercafir, ma più il tempo passava e più mi sono convinto che non è la situazione ottimale, specialmente per il costo dell’area di 22 milioni e altri costi che non erano considerati, come Imu o possibili ritrovamenti etruschi – ha dichiarato Commisso - Il costo dei 22 milioni è troppo alto, aspettiamo di vedere cosa farà il Comune con il bando”.

 

Come si fa a spendere i soldi che si devono spendere se la Fiorentina ha un ricavo di 84 milioni di euro? Mentre le altre squadre possono spendere 100 o 200 milioni solo per i giocatori – ha detto Commisso, presentando un resoconto dei ricavi dei venti club più grandi d’Europa - Senza giocatori non si può arrivare ai più alti posti della classifica. Non sono venuto qui per essere nella zona destra del campionato, ma senza giocatori non si può occupare la posizione della Juventus, dell’Inter o della Roma. Per arrivare lì servono le infrastrutture. Serve uno stadio che porti certi ricavi, il giorno della partita e non solo”.

 

“L’intenzione di fare lo stadio c’è stata dal primo giorno e l’idea è quella che si possa fare a Firenze – ha continuato il Presidente della Fiorentina – Io ho fatto tre richieste: fast, controllo e costi giusti. Non voglio stare qui ad aspettare 5 o 10 anni per fare lo stadio. Questo stadio Franchi, mi scuserà il Comune, è una porcheria per come è mantenuto”.

 

Per quanto riguarda il bando, ancora non uscito e che sarà pubblico: “Non sono sicuro che noi parteciperemo e, nel caso, che vinceremo. Noi però dobbiamo avere altre opzioni: non dico di andare a giocare a Roma o Torino, ma dobbiamo avere altre opzioni” ha fatto sapere Commisso.

 

Il presidente della Fiorentina ha fatto sapere che comunque si deve guardare intorno alla ricerca di altre opzioni. “Se mi lasciano l’Artemio Franchi, penso sia l’opzione migliore. La Soprintendenza è stata bravissima fino ad oggi per quanto riguarda Bagno a Ripoli. Non sono loro a creare problemi, ma so che a Bologna hanno concesso di abbattere le curve. Non so che tipo di legge sia adottata, ma ad un’ora da qui si possono fare cose che al Franchi non si possono fare. Ad oggi l’opzione numero uno, comunque, è fare uno stadio nuovo, in modo che i tifosi nostri siano trattati come quelli delle migliori squadre al mondo”.

 

Durante la conferenza stampa, parlando della squadra, è intervenuto anche il direttore generale della Fiorentina, Joe Barone: “Stiamo lavorando ogni giorno da quando il mercato è aperto. Siamo sicuri di arrivare a dei giocatori, non so di preciso se oggi, domani, la prossima settimana. Stiamo lavorando non solo su questo mercato, ma anche per il futuro”. Barone ha poi specificato che le esigenze sono per finire il campionato e per la prossima stagione: “Non posso fare dei nomi, ma abbiamo a disposizione dei giocatori e abbiamo la fortuna di avere la famiglia Commisso che ci da la possibilità di investire”.
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.