Vis Art

Camionista sorpreso dalla Polizia con tasso alcolemico di 7 volte superiore al limite

Nei pressi dell’area di servizio Bisenzio est. Altre 18 le violazioni accertate dagli agenti per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 10 febbraio 2024 15:07

La Polizia Stradale di Firenze ha fermato, intorno alle 4 di mattina, nei pressi dell’area di servizio “Bisenzio est”, un autotrasportatore 45enne di origini rumene, alla guida di un veicolo pesante con rimorchio che circolava con un tasso alcolemico di 7 volte superiore al limite previsto, a fronte dell’obbligo per i conducenti professionali del tasso pari a zero.

 

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato è stata infatti impegnata in una “campagna operativa” diretta al controllo dei conducenti e finalizzata sopratutto alla prevenzione degli incidenti.

 

Altre 18 le violazioni accertate dagli agenti per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche, con il conseguente ritiro immediato di altrettanti patenti di guida per i conducenti, due dei quali neopatentati, per la successiva sospensione. Tra di loro, due hanno evidenziato una soglia oltre il limite di 1,5 g/l con il conseguente sequestro del veicolo ai fini della confisca.

 

Le statistiche, infatti, confermano che gli incidenti stradali sono prevalentemente causati da comportamenti a rischio, soprattutto di chi si mette al volante dopo aver fatto uso di droghe o aver bevuto qualche drink di troppo.

 

Altre 298 le infrazioni contestate, che, tra l’altro, hanno permesso ai poliziotti di individuare 44 conducenti senza cinture di sicurezza e 37 che utilizzavano il cellulare durante la giuda.

 

I controlli in provincia proseguiranno nelle prossime settimane su tutte le arterie stradali.

 

Immagine di repertorio

 

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.