A1, tratto chiuso tra Firenze sud e Incisa-Reggello

Per consentire lavori di potenziamento del tratto Firenze sud-Incisa

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 03 maggio 2022 15:49

Sulla A1 Milano-Napoli, per consentire lavori di potenziamento del tratto Firenze sud-Incisa, previsti in orario notturno, dalle 21:00 di martedì 3 alle 6:00 di mercoledì 4 maggio, sarà chiuso il tratto compreso tra Firenze sud e Incisa Reggello, in entrambe le direzioni, verso Roma e in direzione di Firenze/Bologna.


Saranno chiuse anche le aree di servizio "Chianti ovest" e "Chianti est", situate nel suddetto tratto, dalle 20:00 di martedì 3 alle 6:00 di mercoledì 4 maggio.


In alternativa, Autostrade consigliano i seguenti itinerari:


Verso Roma:
-per le brevi percorrenze: dopo l'uscita obbligatoria alla stazione di Firenze sud, percorrere la viabilità ordinaria dove, per l'occasione, sarà predisposta segnaletica temporanea di colore giallo indicante "Roma" e rientrare sulla A1 alla stazione di Incisa Reggello, per proseguire in direzione di Roma; per le lunghe percorrenze: consigliato uscire alla stazione di Firenze Impruneta, seguire le indicazioni per Siena, immettersi sul Raccordo Siena Bettolle SS326 e rientrare sulla A1 alla stazione autostradale di Valdichiana, per proseguire in direzione di Roma.


Verso Firenze/Bologna:
-per le brevi percorrenze: dopo l'uscita obbligatoria alla stazione di Incisa Reggello, percorrere la viabilità ordinaria dove, per l'occasione, sarà predisposta apposita segnaletica gialla indicante "Bologna" e rientrare, sulla A1, alla stazione di Firenze sud; per le lunghe percorrenze: consigliato uscire alla stazione di Valdichiana, immettersi sul raccordo Siena-Bettolle SS326 in direzione di Siena e rientrare, sulla A1, alla stazione di Firenze Impruneta.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.