Firenze, le Chiavi della Città a Nasrin Sotoudeh

'Sempre al fianco di chi difendere i diritti umani'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 24 settembre 2020 11:57

“Nelle prime settimane di ottobre consegneremo le Chiavi della Città a Nasrin Sotoudeh”. Lo ha annunciato la vicesindaca di Firenze Cristina Giachi.
 

“L'avvocata Sotoudeh – ha ricordato – è detenuta a Teheran e da oltre 40 giorni in sciopero della fame per protestare contro il trattamento dei detenuti politici nella Repubblica islamica, specie durante l'emergenza Covid-19. L'attivista-simbolo, vincitrice del premio Sakharov del Parlamento europeo per la difesa dei diritti umani nel 2012, è stata trasferita alcuni giorni fa all'ospedale Taleghani della capitale iraniana e secondo le ultime informazioni si troverebbe ricoverata in un reparto di cardiologia”.
 

“Una mozione consiliare aveva chiesto di riconoscere l’impegno dell’avvocata iraniana e già nello scorso febbraio avevamo deciso di conferire le chiavi della città a Nasrin Sotudeh. Poi non si era proceduto alla consegna per il sopraggiungere della pandemia. Firenze  – ha aggiunto la vicesindaca – sarà sempre a fianco di chi, in tutto il mondo, difende i diritti umani e mette la propria vita al servizio di queste battaglie”.
 

Condannata a 33 anni e 148 frustate con 7 capi d'accusa, Sotoudeh sta scontando la pena più lunga a 12 anni di prigione per "istigazione alla corruzione e alla dissolutezza", scrive il Comune di Firenze. L'avvocata ha difeso tra gli altri numerose attiviste contrarie al velo obbligatorio e si è spesa contro la pena di morte. Anche la figlia ventenne di Nasrin Sotudeh, Mehraveh Khandan, era stata fermata il mese scorso e poi rilasciata.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.