Firenze, operazione 'Vello d'Oro II': riciclaggio e impiego di denaro illecito. Scattano due arresti e 18 persone indagate

Indagine dei carabinieri

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 11 maggio 2020 09:58

Nella mattinata di oggi, 11 maggio, i carabinieri del Comando Provinciale di Firenze, nell’ambito dell’operazione denominata “Vello D'Oro II”, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di due persone ritenute responsabili di riciclaggio, impiego di denaro di provenienza illecita ed emissione di fatture per operazioni inesistenti.

 

Il provvedimento, riferiscono i carabinieri, è stato emesso a conclusione di indagini che hanno permesso di disvelare il meccanismo illecito attuato da due uomini i quali, operando come referenti di due aziende con sede a Napoli attive nel settore del commercio di pellami, hanno trasferito e sostituito ingenti somme di denaro di provenienza illecita, attraverso il meccanismo già scoperto con una precedente indagine chiamata Vello D'Oro, terminata nell’esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare a carico di 14 indagati il 19 febbraio 2018.

 

Le indagini hanno dimostrato che, nell’estate del 2015, i due indagati, subentrati a soggetti calabresi legati alla ‘ndrangheta, avevano rapporti illeciti di natura economica con gli imprenditori toscani.

 

Il denaro versato nelle attività economiche toscane veniva impiegato principalmente per retribuire le prestazioni fuori busta dei lavoratori dipendenti e ridurre pertanto gli esborsi di carattere previdenziale. Le fatture per operazioni inesistenti venivano invece utilizzate dai medesimi imprenditori toscani per dichiarare elementi passivi fittizi ai fini di evadere le imposte sul reddito o sul valore aggiunto.

 

Complessivamente sono 18 le persone indagate, titolari di imprese toscane e responsabili di ditte di spedizioni, tutti già destinatari didecreti di perquisizione e contestuale informazione di garanzia eseguiti nell’ottobre 2018 nei confronti di 28 abitazioni e sedi di imprese. I destinatari del provvedimento sono stati localizzati e tratti in arresto nel comune di Napoli, dove risiedono.

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.