Tramvia 3.2, gli uffici replicano: ‘Dalle opposizioni scarsa conoscenza del progetto e delle procedure amministrative’

Cronaca
12/11/2019

Le precisazioni degli uffici del Comune di Firenze in merito alla linea per Bagno a Ripoli

Una scarsa conoscenza del progetto e delle procedure amministrative tale da ingenerare confusione. È quanto chiariscono gli uffici comunali in relazione alle dichiarazioni dei consiglieri di opposizione sul progetto della linea 3.2 della tranvia che collegherà Firenze a Bagno a Ripoli.  

 

“Verifica di assoggettabilità ambientale, non Valutazione di impatto ambientale come dicono i consiglieri, e conferenza di servizi sul progetto definitivo sono due procedimenti distinti con tempistiche differenti: secondo la normativa infatti la Verifica di assoggettabilità ambientale deve concludersi o prima o in contemporanea alla conferenza di servizi sul progetto definitivo” spiegano gli uffici, come riportato in una nota del Comune di Firenze.

 

Nell’ambito dei due procedimenti, che sono distinti ma interconnessi, Palazzo Vecchio ha ritenuto opportuno nell’ottica della trasparenza di mettere a disposizione di tutti i soggetti che devono esprimere un parere sia la documentazione di Verifica di assoggettabilità ambientale sia il progetto definitivo. In questo modo anche coloro che si devono esprimere soltanto sulla Verifica di assoggettabilità ambientale hanno la possibilità di visionare un materiale che è a un livello dettaglio maggiore, quello del progetto definitivo. Le due procedure prevedono la partecipazione di soggetti diversi, alcuni presenti in entrambe, come per esempio la Soprintendenza, altri invece soltanto in una delle due. Quindi la Soprintendenza è chiamata ad esprimere un parere sia per la Verifica di assoggettabilità ambientale sia per la conferenza di servizi sul progetto definitivo, ma sono due pareri distinti con procedure e tempistiche differenti. 

 

Per quanto riguarda la documentazione, gli uffici aggiungono che tutti gli enti che partecipano alla conferenza di servizi hanno avuto il materiale relativo al progetto definitivo della linea 3.2 da dicembre 2018. Il progetto definitivo è stato poi revisionato, sulla base anche delle indicazioni emerse durante le sedute della conferenza dei servizi già svolte e dei risultati dei saggi archeologici effettuati in estate, e inviato nuovamente a ottobre a tutti gli enti. 

 

Sul taglio dei alberi, gli uffici del Comune di Firenze precisano che la nuova soluzione prevista nel progetto definitivo revisionato è diversa rispetto a quella iniziale e salvaguarda la presenza degli alberi sui viali

 

Infine, sul tram cinese presentato dai consiglieri, i tecnici chiariscono che si tratta di un tram sperimentato in Cina su una tratta e che manca di tutte le omologazioni per essere utilizzato in Italia
 

Immagine di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.