Modi di dire: perchè si dice 'Piove, governo ladro'?

Curiosità
07/11/2019

Ci sono varie ipotesi

"Piove, governo ladro!" Questo modo di dire è divenuto oramai parte del nostro quotidiano, ma da dove deriva? Quali sono le origini di questo modo di dire?

 

Come sempre la risposta non è univoca e una di queste ipotesi sulla nascita di questo colorito modo di dire è toscano. Scondo alcuni, infatti, quando i Granduchi di Toscana misero la tassa sul sale ( da cui ha avuto origine anche il celeberrimo pane sciapo), la pesa veniva fatta sempre nei giori di pioggia. E il sale, una volta bagnato, è notevolmente pesante. 

 

Secondo l'Enciclopedia Treccani Alfredo Panzini nel suo "Dizionario moderno,  la frase nacque come didascalia di una vignetta. Nel 1861 i mazziniani avevano preparato a Torino una dimostrazione; ma il giorno fissato pioveva, e la dimostrazione non si fece. Una rivista satirica pubblicò allora una vignetta rappresentante tre mazziniani al riparo della pioggia dirotta e ci mise sotto la legenda: "Governo ladro, piove!". 

 

Secondo altri l'oigine è più antica e risale agli antichi Egizi. Le piogge facevano straripare il Nilo che lasciava sul terreno il limo. Qesto fango rendeva il terreno più fertile e, prevedendo raccolti più abbondanti in quelle zone, le tasse aumentavano.  

 

Non si conosce con esattezza a vera origine di questo modo di dire, ma sappiamo che è fortemente usato. Sopratutto in giornate di pioggia.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.