Vis Art

Traffico illecito di rifiuti e discarica non autorizzata: arrestate due persone

Operazione Antimafia: traffico di rifiuti da 8mila tonnellate, irreperibile una terza persona

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 02 dicembre 2023 10:48

I militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Firenze, con la collaborazione del Gruppo Forestale di Lucca, diretti e delegati dalla Procura Distrettuale Antimafia di Firenze, hanno eseguito un provvedimento di fermo disposto dalla Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di tre persone, due gravitanti in provincia di Lucca ed una in provincia di Firenze. I reati contestati vanno dall’attività organizzata per il traffico illecito di rifiuti, costituiti da scarti della lavorazione del comparto tessile, alla discarica non autorizzata di rifiuti speciali, all’invasione di fabbricati.

 

“I soggetti prendevano in locazione dei capannoni dove venivano stipati e smaltiti illecitamente rifiuti speciali derivanti dalle attività produttive del comparto tessile, pagavano l’affitto solo per alcuni mesi ed una volta stipati i capannoni abbandonavano i luoghi, facendo perdere le loro tracce, al fine di conseguire un ingiusto profitto pari al denaro ricevuto da ignoti produttori dei rifiuti, con più operazioni e attraverso l’allestimento di mezzi ed attività continuative organizzate. Ricevevano, trasportavano e gestivano abusivamente ingenti quantitativi di rifiuti tra le Province di Lucca, Pistoia ed Arezzo”, fa sapere la Forestale.

 

Delle tre persone, due sono state sottoposte a fermo, fotosegnalate e condotte in carcere a Lucca e a Firenze. La terza persona è risultata irreperibile e con molta probabilità si trova attualmente all’estero, aggiungono i militari.

 

L’indagine, iniziata nei primi mesi del 2023, è stata condotta dalla Procura Distrettuale Antimafia di Firenze che ha delegato complesse e articolate indagini ai Carabinieri Forestali di Firenze, che hanno effettuato numerosi appostamenti, sequestri, analisi di ingenti quantitativi di rifiuti tessili illecitamente stoccati e smaltiti dagli indagati, sentito numerosi testimoni, raccolto querele dei proprietari dei capannoni abusivamente utilizzati per stoccare i rifiuti e utilizzato banche dati e sistemi informatici sul flusso dei rifiuti, soprattutto quelli del comparto tessile.

 

Il volume di rifiuti trafficato è di almeno 8.000 tonnellate di rifiuti, con volumi stimati nei capannoni e nei resedi di 26.000 metri cubi. Per smaltire in maniera lecita tale materiale i costi complessivi, compreso le spese di trasporto, ammontano a circa tre milioni di euro.

 

Oltre al fermo sono state eseguite anche attività di perquisizione finalizzate a rinvenire denaro e documentazione inerente i reati contestati e di eventuali altri fatti similari. Sono stati sequestrati contanti di grosso taglio per un valore di oltre 5mila euro.

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.