Pronto soccorso in sofferenza, avviati concorsi per assumere nuovi medici

La Regione ha anche finanziato 49 borse aggiuntive di medicina generale

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 30 luglio 2022 12:29

Mancano medici, e la Regione prova a correre ai ripari. Attivazione di due nuovi concorsi per assumere medici di medicina d’urgenza e di medicina interna e apertura alle iscrizioni ai corsi Deu sono le principali novità a cui la giunta regionale e l’assessorato al diritto alla salute hanno dato il via libera per potenziare il sistema dell’emergenza-urgenza, che soffre la carenza di medici.

 

Una delle principali novità riguarda la pubblicazione, lo scorso 22 luglio, dell’avviso di concorso per la presentazione delle candidature all’assunzione di medici di medicina d’urgenza. Le domande possono essere presentate entro le ore 12 del 22 agosto 2022. A oggi sono in compilazione 29 domande. Il concorso, pubblicato sul sito di Estar, è utile per l’assegnazione dei medici di medicina d’urgenza presso tutte le strutture dedicate del servizio sanitario regionale.

 

Contemporaneamente è stato pubblicato anche il concorso di medicina interna che, sulla base degli ultimi protocolli regionali, è un valido supporto alla presa in carico dei pazienti per alleggerire la pressione sui pronto soccorso. Anche questo bando pubblicato lo scorso 22 luglio rimarrà aperto fino alle ore 12 del 22 agosto 2022 sul sito web di Estar. Allo stato attuale le domande in compilazione sono 32.

 

Inoltre, sono già aperte le iscrizioni per il corso di idoneità all’emergenza sanitaria territoriale, i cosiddetti “corsi Deu”. La Regione Toscana ha infatti emesso, attraverso le tre Asl territoriali (centro, nord ovest e sud est), appositi avvisi per raccogliere le iscrizioni di medici che desiderano acquisire competenze specifiche e multidisciplinari per fronteggiare situazioni cliniche di emergenza-urgenza, oltre che per acquisire la specifica preparazione e qualificazione professionale del personale medico addetto al soccorso.

 

Le iscrizioni resteranno aperte per l’intero mese di agosto. Ogni azienda ha disponibili 50 posti. La quota di iscrizione al corso verrà restituita con una somma pari al doppio del contributo versato per i medici, che rimarranno per almeno 12 mesi a operare nei servizi di emergenza-urgenza del sistema sanitario toscano.

 

Per potenziare la medicina generale la Regione Toscana, ha anche finanziato con proprie risorse 49 borse aggiuntive di medicina generale, che si aggiungono alle 100 previste dallo Stato e alle 51 finanziate dal Pnrr. In tutto, quindi, le borse per la medicina generale in Toscana saranno 200.

 

Una scelta che risponde alla necessità di fronteggiare la carenza strutturale e nazionale di medici di famiglia. Le borse di studio che serviranno a formare i nuovi medici di famiglia, che già durante il periodo di formazione potranno iniziare a svolgere la loro attività con un tutoraggio specifico, potendo inoltre garantire assistenza territoriale nelle zone carenti e all'interno dei servizi di continuità assistenziale (guardia medica).

 

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.