Firenze, manifestazione contro il coprifuoco: musica e fuochi d'artificio in piazza

Dura la reazione del sindaco Nardella: 'Prendiamo con nettezza le distanze'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 08 maggio 2021 11:15

Musica, balli e fuochi d'artificio per dire no al coprifuoco.

 

Manifestazione ieri sera, venerdì 7 maggio 2021, in piazza Santa Croce a Firenze, che ha visto coinvolto qualche centinaio di giovani per dire no al coprifuoco. 'Torniamo a vivere', '465 giorni senza eventi' si leggeva tra gli slogan sullo schermo allestito in piazza dagli organizzatori, tra cui il movimento 'Io Apro'.

 

Già dal tardo pomeriggio in zona Santa Croce erano arrivate le forze dell'ordine, polizia e carabinieri, per controllare lo svolgimento della manifestazione autorizzata. Poi il tutto si è svolto tra musica e balli all'insegna di una serata quasi 'normale' in piazza (con l'invito degli organizzatori a mantenere il più possibile il distanziamento e le mascherine). A fine serata, prima del coprifuoco, anche i fuochi d'artificio sparati davanti alla Chiesa di Santa Croce per festeggiare l'evento.

 

Il Comune non ha autorizzato alcuna manifestazione perché non  rientra nelle sue competenze, così come prevede l'articolo 18 del testo unico delle leggi sulla pubblica sicurezza”. È quanto ha dichiarato l'assessore alla sicurezza Benedetta Albanese.

 

“Inoltre – ha aggiunto l'assessore – l'amministrazione non ha dato alcun tipo di autorizzazione nemmeno rispetto alla concessione del suolo pubblico, all'allestimento di un palco, all'uso di un drone e all'ingresso di mezzi nella piazza. Pertanto la polizia municipale sta procedendo ad emettere le sanzioni nei confronti responsabili e sono al vaglio ulteriori azioni contro il comportamento tenuti da questi ultimi”. 

 

"Prendiamo con nettezza le distanze da chi, approfittando di un’autorizzazione della Questura a manifestare in Piazza Santa Croce, improvvisa una discoteca in piazza con un palco abusivo, senza mascherine e distanze. È inaccettabile! La polizia municipale sta procedendo ad individuare e sanzionare i responsabili di questa assurda vicenda. Chi ama Firenze non la usa a suo piacimento e nel disprezzo delle regole sfruttando la disperazione di cittadini e imprenditori. Questo da sindaco non lo permetto", commenta il sindaco di Firenze Dario Nardella. 

 

 

(foto dai social di Io Apro)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.