Litigano sul treno, denunciati per interruzione di pubblico servizio e minaccia aggravata

Il treno ha dovuto fermarsi accumulando un'ora di ritardo

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 30 gennaio 2021 17:57

Interruzione di pubblico servizio e minaccia aggravata, per questo i carabinieri della Stazione di Rufina hanno denunciato in stato di libertà un pregiudicato 20enne di origini albanesi ed un 32enne nigeriano incensurato.

 

I fatti, come riporta una nota dei militari, risalgono alla serata di sabato scorso, quando i due, passeggeri di un treno regionale diretto da Firenze a Borgo San Lorenzo, hanno iniziato a litigare per futili motivi all’interno della carrozza che li ospitava. Dagli spintoni si è passati ben presto ai pugni finché entrambi hanno cominciato a fronteggiarsi, il primo brandendo un martelletto frangivetro prelevato dall’apposito supporto e l’altro una bottiglia di vetro che aveva nel proprio bagaglio.

 

L'intervento del capotreno e di alcuni passeggeri ha evitato che la lite degenerasse; tuttavia il treno ha dovuto fermarsi alla Stazione di Rufina per consentire sia l’intervento delle pattuglie dell’Arma che dei soccorritori, accumulando un ritardo di circa un’ora.

 

Nessuno dei due soggetti coinvolti ha riportato lesioni; dopo la ricostruzione operata dai Carabinieri grazie all’escussione dei testi e la visione delle immagini delle telecamere di bordo, i due sono stati denunciati.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.