La Toscana torna in zona gialla (ma solo per qualche giorno)

Le nuove misure tra ordinanze anti-assembramenti e chiusura dei confini regionali

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 19 dicembre 2020 18:34

La Toscana torna gialla. Da domani, domenica 20 dicembre, i toscani lasceranno la zona arancione, per passare all'area con le minori misure restrittive. 

 

"Oggi il Ministro della Salute, sulla base dei dati della Cabina di regia, non firmerà nuove ordinanze. La Provincia autonoma di Bolzano e le Regioni Campania, Toscana e Val d’Aosta passeranno in giallo da domenica per scadenza dell’ordinanza vigente", così comunica il Ministero. 

 

La zona gialla vera e propria, ovvero con anche la possibilità di uscire fuori Regione (verso un'altra Regione in area gialla), durerà solo un giorno: dal 21 dicembre, e fino al 6 gennaio, chiuderanno infatti i confini regionali. Resterà tuttavia permesso spostarsi liberamente all'interno della Toscana, senza bisogno di autocertificazione. Anche questa libertà durerà per poco: dal 24 dicembre al 6 gennaio entreranno in vigore le norme del decreto legge 18 dicembre, che regola il periodo delle feste.

 

Zona rossa per giorni festivi e prefestivi, e arancione nei feriali, questa la linea decisa, definita da Conte un "punto di equilibrio", che vede dunque blindati i giorni dal 24 al 27 dicembre, così come quelli dal 31 dicembre al 3 gennaio e quelli del 5 e 6 gennaio, giorni in cui varranno le regole della zona rossa (non si può uscire salvo per che per motivi di necessità, salute e lavoro). Saranno invece arancioni i giorni feriali del 28, 29 e 30 dicembre, così come lunedì 4 gennaio.

Dieci giorni di lockdown, e 4 di chiusure parziali, queste saranno le feste degli italiani. Ma ci sarà la possibilità di fare visita ad amici o parenti, in massimo due persone.

 

I giorni 'gialli' per la Toscana saranno quindi domenica 20 dicembre, lunedì 21, martedì 22 e mercoledì 23. In queste giornate varranno tutte le norme della zona gialla: è consentito spostarsi dalle 5 alle 22 senza necessità di motivare lo spostamento. Dalle 22 alle 5 sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Dalle 22 alle 5, si deve essere sempre in grado di dimostrare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti, anche mediante autodichiarazione.

 

Riaprono ristoranti e altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie e gelaterie, aperti con possibilità di consumo all'interno dalle 5 alle 18. Dalle 5 alle 22 è consentita anche la vendita da asporto. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti.

 

Questo fine settimana, l'ultimo prima di Natale, vede anche il debutto dell'ordinanza anti-assembramenti varata dal sindaco Dario Nardella appositamente per alcune aree del centro cittadino, soprattutto quelle con maggiore concentrazione di esercizi commerciali. 

 

Istituzione di sensi unici pedonali nelle principali vie commerciali della città, via Gioberti pedonale, potenziamento dei controlli e divieto di consumo di alcol nelle zone a maggiore rischio di assembramento. Sono i punti principali contenuti nell’ordinanza firmata dal sindaco Dario Nardella e valida per la giornata di oggi, sabato 19 dicembre, dalle 14 alle 20, e per domenica 20 dicembre dalle 10 alle 20.   

 

L'ordinanza contiene una serie di misure, tra cui l'istituzione del senso unico pedonale nelle seguenti aree pedonali: Via dei Calzaiuoli (nel tratto fra via de’ Tosinghi fino a Porta Rossa, rimangono libere per gli autorizzati le direttrici de’ Tosinghi/Oche e Condotta/Porta Rossa), con transito pedoni a senso unico con accesso lato Piazza Duomo e uscita lato Piazza della Signoria; Via Calimala (tratto Porta Rossa – Repubblica): transito pedoni a senso unico con accesso da Porta Rossa e uscita verso Repubblica; Via de’ Tornabuoni (tratto da via Antinori e piazza Santa Trinita con il senso unico da Antinori verso Santa Trinita); Via Pietrapiana (tratto Via Dei Pepi – Piazza Sant’Ambrogio): senso unico pedonale da Borgo La Croce verso Via Dei Pepi.  

"La tecnologia può aiutarci contro il Covid19. Per questo dal fine settimana entreranno in funzione telecamere e software capaci di segnalare eventuali assembramenti, nel rispetto della privacy", annuncia il sindaco Nardella.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.