Firenze, furto con spaccata in via Doni: arrestato un 33enne

Usato un tombino per rompere la vetrina

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

venerdì 20 novembre 2020 17:56

"Non bastavano i danni che sono stati perpetrati nei giorni scorsi ai danni di attività commerciali. Sempre di somministrazione, bar, o ristoranti o kebab. Come in questo ultimo caso". E' la denuncia del Comitato Cittadini Attivi San Jacopino, che richiama l'attenzione su un fatto che ha coinvolto un esercizio di ristorazione, che ha subito un furto con spaccata, e non sarebbe la prima volta per le attività della zona.    

 

Un rumore di vetri rotti in via Doni ed arriva una segnalazione alla polizia: un uomo stava scappando in direzione di via Ponte alle Mosse. Le volanti, come riporta una nota della questura, sono arrivate sul posto, e alcuni agenti hanno costatato che la porta di vetro di un esercizio commerciale era stata infranta e poco distante rinvenendo, in un cassonetto dell’immondizia, un tombino asportato dalla vicina via Galliano che, grazie alle immagini di videosorveglianza, si rivelerà corrispondente a quello utilizzato per rompere la vetrata.

 

Il registratore di cassa del locale era aperto, mancavano cibo, birre, una borsa termica usata per le consegne e qualche euro in contanti. Gli altri agenti si sono messi in cerca dell’autore del reato fermando un uomo in via Ponte alle Mosse che camminava con in mano una bottiglia di birra già aperta.

 

Addosso all’uomo segni di escoriazioni e pezzi di vetro, oltre a circa 17 euro in contanti, mentre all’angolo tra via Doni e via Ponte alle Mosse viene trovata una borsa termica nascosta sotto un’auto, con dentro bottiglie di birra e una trentina di cornetti per la colazione.

 

L’uomo, un 33enne di origine tunisina già noto alle Forze di Polizia, è stato arrestato per furto aggravato e accompagnato a Sollicciano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

 

"Attivita’ gia’ in forte sofferenza per le limitazioni governative per il coronavirus, e questi furti con danneggiamento peggiorano ancor piu’ la situazione anche economica deglli stessi esercenti, chiamati a riparare i danni per di piu’  fatti in orario di coprifuoco, quando a giro non dovrebbe girare nessuno e qui forse potrebbero entrare in gioco anche le telecamere di sicurezza come deterrente, e di aiuto al controllo attivo del quartiere. Il “comitato cittaddini attivi san jacopino” da tempo impegnati in un costruttivo progetto di difesa e valorizzazione del tessuto urbano nel quale vivono, ringrazia le forze dell’ordine, la Polizia Di Stato i commissariati, per la loro presenza nel rione san jacopino facendo il possibile per dare una risposta  ai continui problemi di spaccio, furti, e illegalita’ presenti in zona", conclude il comitato.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.