Turismo, protocollo d’intesa per la promozione di Firenze in vista dei grandi eventi

Per i grandi eventi a Firenze

Galleria immagini

558 Visualizzazioni

venerdì 14 agosto 2020 09:51

Una strategia di comunicazione legata ai grandi eventi che Firenze ospiterà a settembre. Ed una legata ai mercati asiatici sui nuovi canali digitali di questi Paesi. Sono solo alcune delle azioni previste dal protocollo d’intesa tra Comune di Firenze e Toscana Promozione Turistica per il rilancio della destinazione Firenze nel periodo della crisi determinata dall’epidemia Covid19, che Toscana Promozione Turistica si impegna a sostenere con risorse proprie.
 

Il via libera da parte dell’amministrazione è avvenuto con l’approvazione, la scorsa giunta a Firenze, della delibera presentata dall’assessore al turismo Cecilia Del Re.
 

“La crisi del comparto determinata dall’epidemia Covid19 – ha sottolineato l’assessore al turismo – ha colpito duramente tutto il territorio regionale, ma in particolare le destinazioni ad alta vocazione turistica come Firenze, fortemente legate a mercati sostanzialmente fermi come i flussi di medio e lungo raggio, il turismo degli eventi, delle celebrazioni, della formazione e di alta gamma. Ringrazio Toscana Promozione Turistica per il supporto che ci darà in queste iniziative, che ci permetteranno di contare su una visibilità nazionale e internazionale per la promozione del nostro territorio”.
 

Nel dettaglio, il programma di attività oggetto dell’accordo prevede la “realizzazione di un video di promozione della destinazione Firenze e del suo ambito turistico di riferimento, in coordinamento con la campagna ‘Toscana, Rinascimento senza fine’, messa in campo da Toscana Promozione Turistica”. A questo si aggiunge l'attività di “promozione congiunta per la promozione del territorio e della città legate al Gran Premio di Formula 1 in programma al Circuito del Mugello dall’11 al 13 Settembre e alle attività di promozione del Gran Premio della Ferrari numero 1.000 e dei relativi eventi di promozione che si svolgeranno in città nei medesimi giorni”; la “promozione congiunta per l’attività di promozione del territorio e della città legate alla presentazione delle collezioni di importanti marchi della moda organizzata in collaborazione con Fondazione Pitti Discovery a Firenze”; il "coordinamento dei contenuti e della strategia di comunicazione sui mercati asiatici, in particolare sul mercato cinese anche tramite la presenza coordinata sulla piattaforma WeChat con l’account di VisitTuscany.com, di prossimo avvio e sulle attività di promozione sui canali audio video e digital di CCTV, dal 2019 partner stabile di Toscana Promozione Turistica” e, infine, l' “implementazione dell’integrazione e coordinamento sulle attività di promozione del turismo digitale”.
 

Per l’assessorato regionale al turismo “si conferma l’impegno per una strategia di rilancio attraverso una serie di azioni concrete e coordinate con indirizzi e strategie legati agli eventi di settembre, per intercettare i flussi turistici e agevolare una delle destinazioni più in difficoltà in questa estate 2020. Una collaborazione virtuosa in termini di operatività e visibilità per la gestione dell’offerta turistica, attraverso la sua promozione, e l’ingaggio della domanda”. 
 

Toscana Promozione Turistica “attuerà da subito un'ampia attività di destination marketing per il rilancio della destinazione Firenze”. Per l’agenzia del turismo “l’obiettivo, attraverso dedicate azioni di branding, è infatti sostenere il sistema e individuare la domanda seguendo la riapertura dei mercati nazionali e internazionali, in linea con la campagna di promozione 'Rinascimento senza fine', e proporre un’offerta per la ripresa immediata dei consumi. Si conferma l’impegno “a supporto delle destinazioni turistiche toscane per costruire e innovare l’offerta”. 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.