Firenze, fumano su un treno e fanno fermare il convoglio: un arresto e una denuncia

Scattato il sistema antincendio. Una persona è stata arrestata

Galleria immagini

1055 Visualizzazioni

sabato 08 agosto 2020 18:55

Ieri pomeriggio, venerdì 7 agosto 2020, per la violazione della “sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno”, gli Agenti del Reparto Operativo di Firenze Santa Maria Novella hanno arrestato un cittadino italiano di 26 anni, a seguito di una richiesta di intervento del personale di un convoglio Italo diretto a Salerno.

 

Secondo quanto ricostruito, il giovane si era trattenuto all’interno di un bagno del treno insieme ad un altro uomo, un cittadino marocchino di 36 anni, per fumare una sigaretta, causando così l’attivazione del sistema anti incendio e, per qualche minuto, l’arresto del convoglio nella stazione di Firenze Rifredi, riferisce la Polfer.

 

All’arrivo del capotreno i due si sono rifiutati di fornire le proprie generalità, rendendo necessario l’intervento della Polizia Ferroviaria.

 

Accompagnati in ufficio, da approfonditi accertamenti è emerso che il 36enne, poi denunciato per rifiuto di indicazioni sulla propria identità, era già noto alle forze di polizia, mentre il 26enne era invece gravato dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Modica oltre alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, sempre nello stesso comune.

 

Terminati gli accertamenti quest’ultimo è finito in manette.

 

(immagine di repertorio)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.