Firenze, Nardella annuncia task force per l'abbattimento delle barriere architettoniche

I numeri della manutenzione delle strade. 'Buche? Si può fare meglio ma non siamo al disastro'

Galleria immagini

673 Visualizzazioni

martedì 21 gennaio 2020 10:27

“Nel triennio 2014-2016 sono interessati 35 chilometri, nel triennio 2017-2019 i chilometri sono passati a 153. Abbiamo quintuplicato gli interventi su una viabilità complessiva che supera i 1.000 chilometri”.

 

Sono i numeri dati dal sindaco Dario Nardella nella seduta di ieri del consiglio comunale, in merito alla manutenzione della viabilità cittadina.

 

Dopo aver ribadito la scelta del modello del Global Service quale strumento per la manutenzione della rete viaria cittadina perché "consente di lavorare unitariamente su vari aspetti legati alla viabilità", il sindaco ha illustrato quanto fatto dall’affidamento della gestione ad Avr: 10.843 interventi effettuati, di cui 4.536 in pronto intervento, che hanno riguardato per la metà le pavimentazioni, per il 40% la segnaletica e per il restante 10% altri elementi quali arredo urbano, caditoie ecc. Degli interventi fatti la metà sono stati effettuati sulla base dei controlli della stessa Avr mentre sono poco più di 1.900 le segnalazioni dei cittadini provenienti da Chattalabuca e l’App +Firenze.

 

In cinque anni sono stati oggetto di interventi 188 chilometri di strade, 9.200 metri quadrati di lastricati, 10 chilometri di marciapiedi cui si aggiungono quelli del progetto Walking City inserito nel Bando Periferie ancora in corso.

 

Nel nuovo mandato sono stati programmati interventi su 300 chilometri di strade e 100 di marciapiedi con un investimento economico di grande rilievo” ha precisato il sindaco. Nel triennio 2013-2015 lo stanziamento è stato di 5.659.333 euro all’anno, nel quadriennio 2016-2019 il fondo è salito a 7.269.250 all’anno mentre nel prossimo bilancio degli investimenti le risorse relative al triennio 2020-2023 si attestano sui 10.625.666 euro all’anno.

 

“Si può fare meglio? Sicuramente – ha aggiunto il primo cittadino – ma non si può certo parlare di una città disastro come ho letto e ascoltato in questi giorni”.

 

Sul tema buche, il sindaco ha evidenziato come dal 2011 al 2019 si siano ridotte le richieste di risarcimento presentate dai cittadini per danni a seguito di anomalie stradali, passando da 1.200 a 300. E che nella cifra complessiva ci siano non solo i pedoni ma anche i mezzi che per varie ragioni, come per esempio rami, radici e tutte le altre anomalie stradali, hanno subito danni durante la circolazione nelle strade.

 

Il sindaco ha annunciato uno sforzo speciale per le pavimentazioni in pietra del centro storico. “Abbiamo fatto tanto, mettendo il lastrico dove c’era l’asfalto per esempio in via dei Bardi, stiamo lavorando in lungarno Acciauoli, via Pandolfini, e tanto ancora faremo come in via Guicciardini. Ho chiesto ad Avr di ottimizzare gli interventi previsti nel contratto di servizio e verrà attivata una squadra che si occuperà solo della sorveglianza delle strade lastricate in centro. E su questo  predisporremo un progetto speciale”.

 

Il sindaco nel suo intervento ha toccato anche il tema delle barriere architettoniche annunciando il raddoppio dei fondi dedicati ogni anno, passando da 240mila a 500mila euro.

 

Buche e barriere architettoniche, temi tristemente presenti nelle cronache cittadine dopo il decesso di Niccolò Bizzarri, lo studente 21enne, diversamente abile, arrivato in pronto soccorso a causa di una caduta in piazza Brunelleschi lo scorso lunedì, e deceduto poi in ospedale per un malore. 

 

"La giunta farà propria la delibera approvata dal Quartiere 2, su proposta del consigliere di quartiere Andrea Mucci, sulla costituzione di una task force per l'abbattimento di tutte le barriere architettoniche”.  “Abbiamo il tempo di fare di Firenze una tra le città modello per quanto riguarda l’accessibilità. I disabili non sono di destra né di sinistra, sono una risorsa straordinaria e per questo la task force sarà allargata a maggioranza e opposizione invitando anche la consigliera Michela Monaco".

 

Tra gli obiettivi di Nardella c'è anche quello di “installare nei parcheggi per disabili sensori per controllare in presa diretta l'uso corretto dei posti".

 

Immagine di repertorio

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.