Firenze, ecco i nomi della nuova Giunta di Dario Nardella

Cronaca
31/05/2019

Tra i 10 assessori, sei conferme e quattro novità. Alcune deleghe nuove

“Nella formazione della giunta ho usato cinque criteri, che si contano sulle dita di una mano. Primo, squadra che vince non si cambia. Secondo criterio, novità poche ma buone. Terzo criterio, competenza ed esperienza. Quarto criterio, rotazione delle deleghe. E quinto criterio, accorpamento delle deleghe sulla base della coerenza e dell’omogeneità”. Ha esordito così questo pomeriggio, venerdì 31 maggio, il sindaco Dario Nardella prima di rendere noti i nomi e le deleghe della nuova giunta del Comune di Firenze.

 

Ecco come si compone la nuova giunta comunale di Firenze, tra i cui dieci assessori presenta sei conferme e quattro novità.

 

Dario Nardella – Sindaco con deleghe a: attuazione del programma, pianificazione strategica, statistica e smart city.

 

Cristina Giachi – Vicesindaco con deleghe a: protezione civile, anagrafe, avvocatura e toponomastica.
 

Cecilia Del Re – Urbanistica, ambiente, agricoltura urbana, tutela del territorio, turismo, fiere e congressi, innovazione tecnologica e servizi informativi.

 

Stefano Giorgetti – Lavori pubblici, infrastrutture, mobilità e trasporto pubblico locale e Polizia Municipale.

 

Cosimo Guccione – Sport, politiche giovanili e città della notte.

 

Federico Gianassi – Bilancio, partecipate, commercio, attività produttive e rapporti con il Consiglio comunale.
 

Andrea Vannucci – Welfare e sanità, accoglienza e integrazione, associazionismo e volontariato, casa, lavoro, sicurezza, lotta alla solitudine e tradizioni popolari.

 

Tommaso Sacchi – Cultura e bellezza della città.

 

Sara Funaro – Educazione, Università e Ricerca, formazione professionale, diritti e pari opportunità.

 

Alessandro Martini – Organizzazione e personale, patrimonio non abitativo, efficienza amministrativa, quartieri, rapporti con la Città Metropolitana, partecipazione, cittadinanza attiva, beni comuni, rapporti con le confessioni religiose, cultura della memoria e della legalità.
 

Marco Del Panta Ridolfi – Relazioni internazionali, politiche europee, cooperazione allo sviluppo e attrazione degli investimenti.

 

Ci sono delle deleghe nuove, rispetto a quelle che siamo abituati a conoscere – ha affermato Nardella – Mi preme ricordare quella dell’agricoltura urbana, che ho affidato a Cecilia Del Re; la delega della città della notte che ho affidato a Buccione; la delega, che avevo già anticipato in campagna elettorale, della lotta alla solitudine, che non riguarda solo gli anziani, trasversale; la delega a Tommaso Sacchi della bellezza della città, che in realtà incorpora tutto ciò che riguarda l’arredo urbano, la cura della città dal punto di vista prevalentemente estetico; la delega che ho affidato a Alessandro Martini della cultura della memoria e della legalità; la delega dei beni comuni”.
 

Immagine di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.