Vis Art

Ex Gkn, la Fiom presenta ricorso per condotta antisindacale contro i licenziamenti

L’udienza è prevista il 13 dicembre prossimo

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 04 dicembre 2023 19:19

La Fiom-Cgil ha presentato ricorso per condotta antisindacale per il ritiro dei licenziamenti dei 185 lavoratori dello stabilimento ex Gkn di Campi Bisenzio. Licenziamenti che scatterebbero il primo gennaio 2024.

 

"Abbiamo chiesto all’azienda di ritirare sia la procedura di licenziamento collettivo che l’atto di liquidazione della società per rimettersi al tavolo, trovare insieme una soluzione diversa, presentare un nuovo piano industriale e rendere lo stabilimento di nuovo produttivo. Abbiamo inoltre comunicato a Qf che, a tutela dei lavoratori, come già facemmo con Gkn, abbiamo presentato un ricorso ai sensi dell’Art. 28 per condotta antisindacale per il ritiro dei licenziamenti. L’udienza è prevista il 13 dicembre prossimo", dichiarano in una nota congiunta Samuele Lodi, segretario nazionale Fiom e responsabile automotive e Stefano Angelini della Fiom-Cgil Firenze, Prato e Pistoia.

 

"Riteniamo questi licenziamenti doppiamente gravi perché non portano a termine l’impegno al rilancio della fabbrica del Dott. Borgomeo, così come previsto dall'accordo del 19 gennaio 2022, e anche perché avvengono in un momento difficile a seguito dell'alluvione che ha colpito pesantemente molti lavoratori", concludono Lodi e Angelini.

 

"Comunque vada, il 31 dicembre noi siamo già pronti a stare insieme di fronte ai cancelli - fa sapere il Collettivo di Fabbrica che ha fatto partire il conto alla rovescia verso "l'ora x" con una sere di iniziative dentro e fuori la fabbrica - Il ritiro dei licenziamenti e della liquidazione è condizione minima. L'intervento pubblico per rilevare lo stabilimento e appoggiare la reindustrializzazione è la condizione necessaria. Il pagamento di tutti gli stipendi, arretrati e futuri, è dovere basilare. Il Governo, dando soldi a un'azienda in liquidazione, senza mai chiedere il ritiro dei licenziamenti ha dimostrato di essere con i licenziamenti e con la potenziale speculazione. La Regione e il Comune, umiliate da un'azienda che nemmeno si presenta ai tavoli, devono trovare la via per intervenire sull'area dello stabilimento e accompagnare la reindustrializzazione. Dopo l'ingiustizia climatica, non subiremo ingiustizia sociale. Tienimi le mani e non annegherai. Perché non sia solo un anno nuovo, ma un nuovo anno. O spicchiamo il volo, verso la fabbrica socialmente integrata, o cadiamo, diventando semplicemente l'ultimo caso di delocalizzazione e ipocrisia".

 

LEGGI ANCHE

Ex Gkn, si avvicinano i licenziamenti: dicembre di mobilitazione al presidio

Ex Gkn, l’azienda diserta il tavolo. Istituzioni e sindacati: ‘Chiediamo almeno la sospensione dei licenziamenti’
Ex Gkn, il Collettivo di fabbrica rilancia la mobilitazione in vista dei licenziamenti

Licenziamenti all'ex Gkn, convocato un tavolo tecnico: 'Pronti a portare il nostro progetto industriale'

Ex GKN, ripartiti i licenziamenti per i 185 dipendenti rimasti

Ex Gkn, Fabiani a Roma: 'Il piano degli operai sarà esaminato dal Mimit'. Ma niente tavolo di crisi

Ex Gkn, i lavoratori: 'Ormai è pura operazione immobiliare?'

Ex Gkn, futuro a pedali: ecco le cargo bike. Gli operai presentano il piano industriale
Ex Gkn, Qf chiede di aprire la procedura di licenziamento

Ex Gkn, 6 milioni di euro per la reindustrializzazione: protocollo presentato in Regione

Ex Gkn, al via l'azionariato popolare per la reindustrializzazione: la campagna '100 per 10.000'

Ex Gkn, nasce Gff: la cooperativa di lavoratori per la reindustrializzazione dal basso dello stabilimento

 

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.