Vis Art

Teatro, alla Pergola Gabriele Lavia dirige e interpreta 'Il berretto a sonagli' di Pirandello

Dal 17 al 22 gennaio Lavia dirige e interpreta con Federica Di Martino il testo di Pirandello

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

venerdì 13 gennaio 2023 17:29

Gabriele Lavia porta Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello sul palco del Teatro della Pergola.

 

Al Teatro della Pergola dal 17 al 22 gennaio Lavia dirige e interpreta con Federica Di Martino un testo amaro, ironico e crudele, specchio di una società “malata di menzogna”. Scritta in siciliano e poi riadattata in italiano, Il berretto a sonagli è dunque la tragicommedia che forse meglio mette in luce, fra le opere dello scrittore agrigentino Premio Nobel, vizi, meschinità, falsità e inganni del mondo contemporaneo. Intrecciando le due versioni e potenziando la spietata comicità del testo, Lavia ci pone a confronto con il primo esempio radicale di teatro italiano “espressionista”: una commedia nerissima e crudele, dove tutto viene accettato, tranne la verità.

 

"Non c’è dubbio – dichiara Lavia – che in siciliano questa commedia nerissima sia più viva e lancinante. Noi facciamo una mescolanza tra la prima e la seconda versione di questo specchio di una umanità che fonda la sua convivenza civile sulla menzogna. La verità – continua – non può trovare casa nella società umana. Solo un pazzo può dirla, perché tanto, si sa, “… è pazzo!”".

 

"Tutta l'opera di Pirandello ruota attorno al “nulla” affollato di “apparenze”, di ombre che si agitano nel dolore e nella pazzia – sottolinea Lavia nelle note di regia – soltanto “i personaggi” sono “veri” e “vivi”[…] un nulla affollato da fantocci, da pupi. Da fantasmi umani".

 

A fianco di Gabriele Lavia e di Federica Di Martino, sul palco del Teatro della Pergola dal 17 al 22 gennaio troviamo Francesco Bonomo (Fifì La Bella), Matilde Piana (La Saracena), Maribella Piana (la vecchia serva Fana), Mario Pietramala (il delegato Spanò), Giovanna Guida (Assunta La Bella), Beatrice Ceccherini (Nina Ciampa). Le scene sono di Alessandro Camera; i costumi sono ideati dagli allievi del Terzo anno dell’Accademia Costume & Moda Matilde Annis, Carlotta Bufalini, Flavia Garbini, Ludovica Ottaviani, Valentina Poli, Stefano Ritrovato, Nora Sala, coordinati da Andrea Viotti, che hanno vinto il Premio Le Maschere del Teatro Italiano 2022; le musiche sono di Antonio Di Pofi; le luci sono di Giuseppe Filipponio.

 

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.