Firenze, sorpreso dalla polizia a rovistare dentro un’auto alle Cascine: arrestato 21enne

Un passante aveva segnalato un uomo che aveva infranto il finestrino di un'auto con un palo della segnaletica stradale

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 16 maggio 2022 15:51

E' stato arrestato ieri mattina alle Cascine dalla polizia un cittadino albanese di 21 anni, indagato per “furto aggravato continuato” su auto parcheggiate in piazza Vittorio Veneto.

 

Poco dopo le 10, come riporta una nota della questura, un passante ha allertato il 112, segnalando un uomo con un cappellino rosso in testa che con una spranga in mano - poi risultato essere un palo della segnaletica stradale - aveva appena spaccato il finestrino di un’auto in sosta.

 

Le volanti della Questura di Firenze sono intervenute, sorprendo l’uomo mentre stava rovistando all’interno di un’utilitaria: alla vista degli agenti il giovane avrebbe simulato di dormire nell’auto con il vetro infranto.

 

Fuori dalla vettura è stato invece rinvenuto e sequestrato un palo di ferro nero con bande gialle riflettenti, lo strumento verosimilmente utilizzato per rompere il finestrino. La Polizia ha verificato la situazione nella piazza, constatando che almeno altre cinque macchine avevano subito la stessa sorte: finestrino rotto e abitacolo rovistato.

 

Secondo quanto ricostruito, almeno due “raid” sarebbero andati a segno: da un’auto di quelle danneggiate sarebbe stato asportato un paio di occhiali da sole, poi recuperati dagli agenti, da un’altra, il cappellino rosso che il 21enne calzava in testa al momento del suo arresto.

 

Sono in corso accertamenti per verificare eventuali responsabilità dell’indagato in tutti gli episodi di furto e tentato furto su autovetture, riscontrati in mattinata in piazza Vittorio Veneto.

 

Immagine di repertorio

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.