Vis Art

Giornata vittime Covid, a Palazzo Vecchio piante di ulivo con i nomi dei morti fiorentini

Nel parco Don Forconi piantato un olivo in ricordo di Enzo Galli

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

venerdì 18 marzo 2022 13:16

In occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'epidemia da Coronavirus, istituita per il 18 marzo, l’arengario di Palazzo Vecchio ha accolto oggi alcune piante di ulivo con i nomi delle vittime fiorentine del Covid. Una cerimonia alla presenza del sindaco Dario Nardella, della vicesindaca Alessia Bettini, degli assessori Benedetta Albanese, Sara Funaro e Alessandro Martini, del presidente del consiglio comunale Luca Milani, e dei direttori degli ospedali cittadini.

 

“Ricordiamo con commozione - ha detto il sindaco Nardella - le oltre 1100 vittime di Coronavirus a Firenze. La pandemia ha lasciato un segno indelebile ma oggi questa giornata porta con sé una consapevolezza maggiore: a due anni di distanza siamo più forti e coesi e abbiamo anche più speranza grazie ai vaccini e alle cure. Non ci stancheremo mai di ringraziare con tutto il cuore il personale sanitario che mai si è risparmiato”.

 

Le piante sono state allestite a cura di Coldiretti Toscana in collaborazione con Romiti Marco di Romiti Vivai. La cerimonia ha visto la partecipazione di Andrea Bernardini, trombettista della Silent king big band dell’orchestra ReMuTo coordinata dal professor Luca Marino.

 

Un altro momento di ricordo si è svolto nel pomeriggio. Nel bosco della memoria, l’area del parco Don Forconi dedicata al ricordo delle vittime del Covid, c’è un nuovo albero. È l’olivo dedicato a Enzo Galli, morto nell’agosto scorso a causa del virus contratto in India dove era andato con la moglie per adottare una bambina.

 

La cerimonia si è svolta con la partecipazione degli assessori alla Cultura della Memoria Alessandro Martini, all’Ambiente Cecilia Del Re e della Mobilità Stefano Giorgetti, il presidente del Quartiere 5 Cristiano Belli, il presidente del consiglio comunale Luca Milani. Presenti, tra gli altri, anche la moglie Simonetta Filippi, il dottor Massimo Resti responsabile della pediatria medica del Meyer che ha avuto in cura la bambina una volta arrivata in Italia, sanitari dell’Ospedale di Careggi che hanno lavorato in prima linea durante la pandemia e gli studenti Ginevra Micheli e Leonardo Margarito che hanno promosso l’idea della piantumazione dell’albero in ricordo di Enzo Galli.

 

“Oggi si celebra per la seconda volta la giornata in memoria delle vittime del Covid – ha dichiarato l’assessore Martini - Dobbiamo ricordare chi è scomparso a causa di questa malattia e anche l’impegno dei tanti che si sono adoperatati in questi due anni per far fronte all’epidemia. Far memoria è un dovere e una responsabilità, perché ci aiuta ad andare avanti nei momenti difficili. Ringrazio la collega Del Re per l’idea di questo bosco della memoria che consente, attraverso la piantumazione di un albero, di avere un ricordo perenne delle persone che ci hanno lasciato”.

 

“Completeremo il bosco della memoria con altri 500 alberi che metteremo a dimora per ricordare i fiorentini che se ne sono andati a causa del Covid – ha aggiunto l’assessore Del Re – I primi 500 sono stati messi a dimora il primo anno, poi il numero è raddoppiato e quindi raddoppieremo anche gli ulivi e cipressi piantati nel parco Don Forconi che quindi sarà sempre più il bosco della memoria”.

 

“Enzo Galli frequentava per lavoro gli uffici della Mobilità e ha lasciato un segno forte nel personale – ha sottolineato l’assessore Giorgetti – Già nei mesi scorsi abbiamo avuto contatti con la moglie Simonetta e ricordarlo oggi, ricordare la sua vita e la sua testimonianza, rappresenta un momento importante per tutti noi”.

 

Residente a Campi Bisenzio, Galli per il suo lavoro collaborava spesso con gli uffici della Mobilità del Comune. Questa la scritta sulla targa che è stata collocata davanti alla pianta “ENZO GALLI Esempio di umanità e solidarietà vittima del covid". 

 

LEGGI ANCHE

Giornata in Memoria delle vittime del Covid: il ricordo nel Salone dei Cinquecento
 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.