Vis Art

Barberino Tavarnelle dice addio ai cassonetti: arriva il porta a porta

Tutto il territorio comunale di Barberino Tavarnelle sarà raggiunto dal servizio di raccolta dei rifiuti "porta a porta"

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 12 febbraio 2022 19:35

A partire da lunedì 14 febbraio tutte le località del territorio comunale di Barberino Tavarnelle saranno raggiunte dal servizio di raccolta dei rifiuti "porta a porta", che prevede il ritiro dei rifiuti urbani a domicilio di ogni residente, in base ad un calendario prestabilito. Le utenze interessate dall'estensione del servizio sono complessivamente 8000, tra domestiche (6.004) e non domestiche (1609).


Dopo una fase di informazione e contattazione che ha previsto la consegna a domicilio dei nuovi strumenti per la raccolta e del calendario, e un capillare ciclo di assemblee pubbliche, l’amministrazione comunale dirà ufficialmente addio al tradizionale sistema di conferimento dei rifiuti. Via i cassonetti dalle strade comunali per lasciare spazio al nuovo servizio di prossimità con l'obiettivo di incrementare le prestazioni ambientali del territorio e potenziare la raccolta differenziata.

 

"Differenziare di più e meglio per elevare gli standard di qualità della vita del nostro territorio, tutelare e rispettare l'ambiente in cui viviamo e cresciamo - commenta il sindaco David Baroncelli - sono queste le priorità di un territorio già virtuoso, attento e sensibile ai temi dell'economia circolare e della sostenibilità. Barberino Tavarnelle punta a superare l'80 per cento della raccolta differenziata e ad investire sull'impegno collettivo, sulla coscienza civica della comunità, perché il corretto conferimento e il riciclo dei rifiuti possano fare davvero 'la differenza' e produrre risultati importanti". Oggi la raccolta differenziata del Comune di Barberino Tavarnelle si attesta intorno al 68 per cento.

 

Da lunedì 14 febbraio tutto il Comune sarà servito con il sistema domiciliare di raccolta. Il sistema prevede l’esposizione in contenitori o sacchi (la sera precedente dalle 20.00) dei rifiuti differenziati secondo il calendario settimanale: il lunedì ed il venerdì la frazione organica; il martedì imballaggi e contenitori in plastica-metalli-tetrapak-polistirolo; il mercoledì frazione residua non differenziabile; il giovedì carta e cartone.

 

Sul territorio sono rimaste solo le campane verdi per il vetro e i contenitori per gli indumenti usati; entro un mese dall’avvio del servizio saranno, infatti, rimossi tutti gli altri cassonetti fino ad oggi presenti.

 

Il kit di raccolta consegnato alle utenze domestiche è composto da 3 bidoncini di colore diverso: organico, carta e cartone e rifiuto residuo non differenziabile, oltre ad un bidoncino sottolavello per i rifiuti organici, sacchi azzurri per imballaggi in plastica/metalli/tetrapak/polistirolo ed una borsa per gli imballaggi in vetro. Per chi non avesse ancora il kit, Alia ricorda che è possibile, fino al 15 marzo prossimo, prenotare la consegna chiamando il numero dedicato 055.0541027.


Per tutti quei rifiuti che non possono essere gestiti con raccolta porta a porta, è possibile utilizzare il servizio di ritiro ingombranti a domicilio, oppure l’Ecocentro comunale, in via Michelangelo (n. 25), aperto al pubblico lunedì, mercoledì e venerdì, in orario 7.30 - 13.30, martedì, giovedì e sabato, invece, nel pomeriggio (13.30 - 19.30); dal mese di marzo l’Ecocentro sarà aperto anche la domenica.

 

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.