Green Pass, Giani: ‘I non vaccinati sempre più esclusi dai luoghi pubblici’

Entro il 30 settembre si dovrà arrivare a vaccinare l’80% della popolazione

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 31 agosto 2021 10:42

Chi non si vaccina e non comprende che ha dei doveri nei confronti della comunità è bene che stia a casa”, lo ha ribadito ieri sera, lunedì 30 agosto, il presidente della Toscana Eugenio Giani nel corso di una diretta Facebook.

 

Si tratta dell’ultimo rush della campagna vaccinale di massa “che il Generale Figliuolo ha posto per il 30 settembre – ha affermato Giani – Dicendo che per il 30 settembre dobbiamo arrivare a vaccinare l’80% della popolazione. Ce la possiamo fare. Noi siamo oggi al 74,2% e quindi con un ritmo di 10mila nuove dosi ogni giorno, noi arriviamo a quella data esattamente superando l’80% della popolazione toscana”.

 

“La vaccinazione deve essere il più possibile diffusa – ha detto Giani - Non è una questione di libertà individuale, ma è una questione di dovere verso la comunità. E proprio per questo noi in Toscana saremo apertissimi ad aiutare tutti a vaccinarsi da qui al 30 settembre, ma il 1° di ottobre non ci saranno scuse. Chi non si è vaccinato si troverà ad essere sempre più interdetto alla possibilità di stare in luoghi pubblici. Non per cattiveria, ma semplicemente perché se diventa uno strumento e un veicolo di trasmissione del virus, non ce lo possiamo permettere. Noi nei luoghi pubblici vogliamo chi ha responsabilità di fronte alla comunità”.

 

“Lavoreremo in questo mese per favorire con la persuasione e la vaccinazione da parte di tutti. Saremo molto rigorosi e molto fermi, anche andando oltre le norme nazionali, imponendo il Green Pass ovunque vi sia un luogo che va presidiato nell’interesse della comunità”.

 

L’auspicio è che ciascuno di voi possa vaccinarsi, contribuendo a rendere un servizio alla propria salute, ma anche un servizio alla comunità in cui vive – ha concluso il Presidente della Regione Toscana – E chi questo non lo fa, io non contesto la scelta, ma allora stia a casa, perché se non riesce a capire che ha dei doveri nei confronti della comunità è bene che almeno questa comunità non contribuisca a contagiarla”.
 

Immagine diretta Facebook Eugenio Giani

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.