Coop.fi Ponte a Greve, parte il cantiere per il punto vendita temporaneo

La riapertura della galleria commerciale stimata per settembre, ma per la Coop ci vorrà di più

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 10 luglio 2021 09:56

Un punto vendita temporaneo per la Coop di Ponte a Greve. Il supermercato Coop.fi di Ponte a Greve è temporaneamente chiuso dopo l’incendio che l’ha colpito il 3 giugno, e in attesa della riapertura, sono iniziati i lavori per la realizzazione di un punto vendita temporaneo nello spazio del parcheggio che potrà consentire a soci e clienti di fare la spesa nel quartiere.

 

Questo punto vendita, spiega Unicoop Firenze, avrà una superficie di 1.500 mq, sarà insediato sotto una tensostruttura, occuperà lo spazio del parcheggio laterale (verso del via del Roncolino) e comprenderà tutti i reparti di un tradizionale supermercato, compreso il banco per gastronomia, forneria e carni. L’inaugurazione è prevista per la fine di luglio.

 

Accanto al corpo principale la Cooperativa realizzerà una struttura più piccola, che ospiterà i servizi al cliente, tutte le attività del box informazioni e il Click and Collect destinato a soci e clienti del bacino di utenza di Ponte a Greve. Sarà così possibile fare la spesa online e passare poi a ritirarla fisicamente. Ove richiesto, si potrà anche dotare il parcheggio di strutture temporanee per ospitare i servizi pubblici (poste e farmacia) presenti nel Centro.

 

Procedono anche i lavori per il ripristino del supermercato e della galleria interna al Centro. Di quest’ultima, dopo una prima parziale verifica si stima la riapertura dalla seconda metà del prossimo settembre della maggioranza delle attività. Tempi più lunghi per la ricostruzione del punto vendita Coop.Fi e dei pochi locali in galleria più seriamente danneggiati.

 

“Oggi presentiamo alla città il progetto di un supermercato “sotto la tenda. Sarà una struttura innovativa e temporanea, è la nostra risposta ai numerosissimi soci e clienti che si uniti a noi nel momento del rogo del Centro*Ponteagreve", spiega la presidente del Consiglio di sorveglianza Daniela Mori. “Siamo stati raggiunti da tanti messaggi che ci hanno fatto capire ancora di più come il quartiere, senza il Coop.Fi, fosse orfano di una presenza forte, quotidiana, integrata ed essenziale non solo per la spesa. Per questo ci siamo immediatamente attivati per trovare una soluzione temporanea che riducesse i disagi per soci e clienti. Il prossimo appuntamento è per l’inaugurazione del nuovo punto vendita, mentre continuano i lavori per ripristinare il supermercato e la galleria nel Centro Commerciale”.

 

Continuano intanto le iniziative predisposte da Unicoop Firenze per ridurre i disagi per soci e clienti della zona di Ponte a greve: fra queste, fino a sabato 4 settembre lo sconto del 10% sulla spesa fatta nei Coop.fi della Toscana da parte di soci residenti e domiciliati nel bacino di riferimento del Centro*Ponte a greve (nel dettaglio, lo sconto viene applicato ai seguenti CAP: 50018 Comune di Scandicci – 50023 Comune di Impruneta – 50026 Comune di San Casciano – 50124 – 50142 – 50143 Comune di Firenze).

 

Fino all’apertura del punto vendita temporaneo restano attivi i servizi di navetta gratuita verso il punto vendita Coop.fi di Lastra a Signa e le aperture festive allungate nei supermercati della zona. Nel dettaglio il punto vendita Coop.fi di Lastra a Signa resterà aperto la domenica dalle 8 alle 20 e saranno aperti la domenica mattina 8-13 anche i negozi di Scandicci viale Aleardi, Firenze Isolotto viale Talenti, Tavarnuzze, Scandicci Casellina, Scandicci Vingone via Masaccio, Firenze via Carlo del Prete, Firenze Le Piagge via Lombardia. Per il ritiro dei prodotti acquistati su Piuscelta e per il servizio Prenotalibro, i soci potranno fare riferimento al punto vendita di Lastra a Signa.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.