Clamoroso Fiorentina: Gattuso non è più l'allenatore viola

Era stato ufficializzato il 25 maggio, ma è già arrivato il divorzio con la società

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 17 giugno 2021 10:48

Ventitre giorni. Neanche il tempo di dirigere un allenamento, che Gennaro Gattuso non è più l'allenatore della Fiorentina.

 

La notizia, clamorosa, è stata ufficializzata poco fa dalla Fiorentina: "ACF Fiorentina e Mister Rino Gattuso, di comune accordo, hanno deciso di non dare seguito ai preventivi accordi e pertanto di non iniziare insieme la prossima stagione sportiva", scrive in una nota il club viola.



"La Società si è messa immediatamente al lavoro per individuare una scelta tecnica che guidi la squadra Viola verso i risultati che la Fiorentina e la Città di Firenze meritano", aggiunge la società gigliata.

 

Ma cosa è successo? Gattuso era stato ufficializzato come allenatore della Fiorentina il 25 maggio, ma il nuovo contratto sarebbe scattato dal 1° luglio, visto che fino al 30 giugno il tecnico è ancora legalmente alle dipendenze del Napoli. Accordi fatti e firmati, insomma, ma contratto in realtà ancora non depositato in Lega. Nel mezzo, la visita al centro sportivo viola (e anche al Viola Park) del 4 giugno, quando Gattuso si è trattenuto tutta la giornata con Joe Barone, Daniele Pradè, Joseph Commisso (il figlio di Rocco) e in generale tutti i dirigenti viola, per programmare la nuova stagione.

 

Un ruolo da manager, per rilanciare la Fiorentina dopo due anni complicati. I rapporti, però, si sono inaspriti negli ultimi giorni. Prima tra la società viola e Jorge Mendes, procuratore di Gattuso e super agente che stava mediando per portare alla Fiorentina giocatori come Sergio Oliveira e Gonçalo Guedes: calciatori forti ma anche molto costosi, che avrebbero fatto sì fare il salto di qualità alla Viola, ma anche significato spese consistenti per la società. Dopo gli attriti con Mendes, si è così arrivati alla rottura con Gattuso. Che evidentemente si aspettava una situazione diversa in una società reduce da due salvezze in extremis (anzi tre, compresa l'ultima con i Della Valle) che però aveva grande voglia di rilanciare il proprio progetto.

 

Cambiamenti che però, nei primi 23 giorni, evidentemente non ci sono stati. Insieme alla netta volontà della Fiorentina di non affidarsi soltanto ad un procuratore per il calciomercato: proprio su questo punto, e sulla forte influenza di Mendes sugli affari viola, sarebbe arrivata la rottura decisiva.

 

La Fiorentina aveva già fissato per il 9 luglio il raduno a Firenze verso la nuova stagione, il 12 luglio la conferenza di presentazione di Gattuso e il 17 luglio la partenza per il ritiro di Moena. Adesso, però, è di nuovo a caccia di un allenatore. Si fanno i nomi di Mazzarri, Garcia, Ranieri, Italiano, fino al clamoroso ritorno di Iachini. Sicuramente, però, la Fiorentina non ripartirà da Gattuso.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.