Firenze, la protesta di tassisti e imprese: corteo di taxi e auto fino in piazza Signoria

Disagi anche per lo sciopero di tramvia e bus

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

venerdì 26 marzo 2021 12:33

Venerdì di proteste a Firenze.

 

Oggi, venerdì 26 marzo 2021, con l'hashtag #blocchiamolitalia, sono scesi in piazza i tassisti ma anche le imprese di TNI Horeca Italia, con commercianti e partita Iva, per una manifestazione a carattere nazionale di protesta "contro le misure insufficienti messe in campo dal governo Draghi".

 

Un lungo serpentone di taxi, auto e scooter, per un totale di quasi 3mila mezzi, ha sfilato a suon di clacson bloccando la zona dell'Isolotto e di Porta Romana. Partendo da via Simone Martini si sono diretti in piazza Signoria, dove la manifestazione si è conclusa.

 

Una delegazione ha poi incontrato il sindaco Dario Nardella, che, fanno sapere gli organizzatori, ha preso l'impegno di sospendere da venerdì prossimo il divieto di vendita degli alcolici durante i fine settimana e di adoperarsi per la concessione straordinaria anche quest'anno, fino al 31 dicembre, di spazi gratuiti extra ai ristoranti per i tavolini all'aperto. Alle 16.30 appuntamento con il prefetto e domani, sabato, è previsto un incontro con il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, con il quale la delegazione di TNI Horeca Italia si confronterà sulle nuove misure che arriveranno per la ristorazione.

 

“Due anni di prese in giro, non ne possiamo più. Chiediamo indennizzi adeguati per le perdite subite fino ad oggi e per questo è urgente un nuovo scostamento di bilancio. Le misure del governo Draghi sono ad oggi del tutto insufficienti. Nel frattempo – afferma Pasquale Naccari, presidente di TNI Horeca Italia – la Regione ci ha promesso nuove misure a tutela delle categorie più colpite dalle restrizioni: è una grande vittoria che sia di esempio per le altre regioni. Abbiamo bisogno di certezze e, sopratutto, di poter tornare a lavorare. In mancanza di risposte, siamo pronti a partire da tutte le città per bloccare Roma”.

 

Disagi nella giornata di oggi anche per lo sciopero nazionale di 24 ore indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil-Trasporti, Faisa-Cisal, Ugl Fna e di Cobas lavoro privato, che ha coinvolto i mezzi pubblici. Ataf ha garantito il servizio nelle fasce orarie 6-9 e 12-15, così come Gest per la tramvia dalle 6.30 alle 9.30 e dalle 17 alle 20. Alta, comunque, l'adesione allo sciopero del personale della tramvia, fa sapere Gest. "Si consiglia di variare itinerari ed orari o utilizzare mezzi alternativi".

 

"Oggi a Firenze hanno manifestato centinaia di lavoratori e imprenditori: commercianti, tassisti, ristoratori, guide turistiche, riders. Rappresentano un pezzo fondamentale dell’Italia che lavora, l’Italia che combatte e l’Italia che soffre. Non possiamo non essere al loro fianco. Non chiedono altro che poter lavorare o avere almeno gli strumenti minimi per superare questa terribile crisi. Ho ascoltato con attenzione le loro angosce e richieste e le ho immediatamente riportate alla ministra Luciana Lamorgese, presente in città per un’importante iniziativa sulla lotta alla criminalità organizzata. Ho spiegato alla ministra dell'Interno che Firenze e le altre città d’arte del Paese stanno pagando il prezzo più alto, un prezzo diventato insostenibile, e la ringrazio per l’attenzione che ha riservato a me e alla città e per l’impegno preso nel riportare nella sede di governo questi problemi. Il tempo è poco, queste persone e le loro famiglie aspettano risposte. Occorre rafforzare le misure di aiuti economici per consentire a imprese e lavoratori di affrontare questo secondo terribile anno. Noi ci siamo, in prima linea per aiutare chi sta soffrendo sulla propria pelle le gravi conseguenze economiche e sociali della pandemia", il commento del sindaco di Firenze Dario Nardella.

 

LEGGI ANCHE: 'No delivery day', sciopero e presidio dei rider a Firenze

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.