Firenze, furto con scasso in un negozio di abbigliamento sportivo a Novoli

Uno dei responsabili è stato fermato

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 04 marzo 2021 10:57

Forzano la serranda di un negozio di abbigliamento e rubano merce per più di 700 euro, ma uno dei ladri finisce in manette.

 

Nella serata di martedì 2 marzo, poco dopo le 23.00, le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Toscana sono intervenute per nei pressi di un negozio di abbigliamento sportivo a Novoli dove era scattato l’allarme intrusione: i ladri avevano forzato la serranda dell’ingresso principale - che era stata completamente divelta - aperto la porta scorrevole, asportato merce e forzato un registratore di cassa.

 

Gli agenti si sono  messi sulle tracce degli autori del furto, rintracciando subito un cittadino straniero all’angolo tra via Pertini e via Maranini. Vicino all’uomo, già noto alle Forze di Polizia, c’erano due grosse buste nere che coprivano capi d’abbigliamento, ancora muniti di stampelle, etichette e placche antitaccheggio, oltre al cassetto di un registratore di cassa vuoto.

 

Tra la refurtiva la Polizia ha recuperato anche una tenaglia di ferro e un martello, strumenti verosimilmente utilizzati per forzare la serranda del negozio appena saccheggiato.

 

Gli investigatori, secondo quanto riporta la nota rilasciata, ipotizzano la presenza di almeno un’altra persona sul luogo del delitto che tuttavia sarebbe riuscita a far perdere le proprie tracce abbandonando la refurtiva; il 21enne non avrebbe invece rinunciato al bottino del colpo, successivamente quantificato in oltre 700 euro di vestiario.

 

Il giovane è finito in manette per furto aggravato con persona rimasta ignota; la merce è stata invece restituita al titolare del negozio.

 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.