Scarperia, presunta presenza di bocconi avvelenati nei boschi: intervengono i cani antiveleno

Non sono stati trovati bocconi avvelenati ma l’attività d’indagine è ancora in corso

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 18 febbraio 2021 11:51

Dopo l’ipotesi della presenza di bocconi avvelenati nei boschi di Sant’Agata, i carabinieri forestali fanno intervenire i cani del reparto antiveleno.

 

Il fatto di cronaca che ha portato al loro intervento è legato, riferiscono i carabinieri forestali, al presunto avvelenamento di tre cani da caccia all’interno del bosco. Il sopralluogo è stato effettuato mediante l’ausilio di due cani specializzati nell’individuazione di esche avvelenate/pericolose.

 

Durante l’intervento non sono stati trovati bocconi avvelenati ma l’attività d’indagine è ancora in corso.

 

"Il fenomeno dei bocconi avvelenati è diffuso e preoccupante - si legge nel comunicato dei carabinieri forestali - Chi vuole colpire i predatori selvatici per preservare le coltivazioni agricole o gli allevamenti mette in pericolo anche gli animali d’affezione, procurando in entrambi i casi una morte orribile".

 

Foto: Carabinieri Forestali

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.