Firenze, sequestrata area per gestione illecita di rifiuti e abusi edilizi: tre persone denunciate

Indagine dei carabinieri forestali

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 26 novembre 2020 11:50

I carabinieri forestali hanno effettuato un accertamento presso un’area situata nel comune di Firenze. Da un’area recintata e chiusa da cancello automatico hanno notato fuoriuscire un fumo scuro di odore acre e rumori riconducibili all’uso di attrezzature, come flessibili e colpi di martello. 

 

Una volta entrati, riferiscono i carabinieri, è stato identificato un uomo di origini rumene intento ad effettuare uno smaltimento di rifiuti speciali tramite abbruciamento, finalizzato ad estrarre rame da vecchi motori elettrici. Successivamente sul posto è giunto anche un uomo di origine albanese, che dichiarava di avere la disponibilità dei luoghi secondo un accordo verbale con il proprietario.

 

All’interno dell’area è stata accertata una attività di gestione di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, consistente nel deposito e successive lavorazioni di separazione e cernita dei materiali, con lo scopo di ricavarne materiali con valore commerciale, come rame, ottone, alluminio, ferro.

 

In particolare erano depositati, in parte sul suolo in parte all’interno di capannoni prefabbricati, rifiuti speciali ossia motori elettrici, batterie esauste, elettrodomestici, cavi elettrici e altri materiali metallici di varia natura oltre i cassoni dove erano stati stoccati i materiali estratti. Sulla superficie utilizzata per le attività erano presenti manufatti edili e strumentazione riconducibile alle attività d’impresa del proprietario del fondo. Tali fabbricati, su dichiarazioni rilasciate dallo stesso proprietario, erano stati realizzati abusivamente.

 

Essendo in atto una attività di gestione di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, realizzata in assenza delle dovute autorizzazioni e essendo stati realizzati manufatti di natura edilizia, in assenza di titoli abilitativi, i carabinieri forestali hanno sequestrato l’area, dei rifiuti e alcuni materiali presenti.

 

Denunciati i due uomini, uno per smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non tramite combustione ed entrambi per la gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non, e il proprietario per aver realizzato manufatti senza permesso di costruire.

 

Foto: Carabinieri

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.