Covid e attività chirurgica: quasi 1400 pazienti operati a novembre negli ospedali dell’Ausl

Mantenuto alto il volume operatorio con il trasferimento dell’attività chirurgica in case di cura private

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

venerdì 04 dicembre 2020 13:57

"La seconda fase l’onda pandemica da Covid-19 non ferma l’attività chirurgica della Ausl Toscana centro". E' quanto fa sapere l'Ausl: il lavoro delle equipe chirurgiche anche in questi difficili mesi non si è mai interrotto e proseguirà nei prossimi grazie al coordinamento della rete ospedaliera che garantisce parte della programmazione ordinaria e le urgenze e alla capacità di mantenere alto il volume operatorio con il trasferimento dell’attività chirurgica nelle case di cura private.

 

In un caso, spiega l'Ausl, gli ospedali dell’Azienda sostengono in maniera flessibile l’attività chirurgica sotto la regia del Dipartimento chirurgico e delle varie Aree; nell’altro le cliniche private convenzionate mettono le loro sale operatorie a disposizione dell’equipe chirurgiche del servizio pubblico.

 

La sinergia con le case di cura private ha fatto sì che il calo produttivo marzo-ottobre 2020 dell’attività chirurgica negli ospedali della Ausl Toscana centro è stato per una significativa parte assorbito dall’incremento di quello in erogazione congiunta col privato (+81%), facendo registrare in definitiva un -32% rispetto allo stesso periodo del 2019. I pazienti operati in service dal 1 marzo al 30 ottobre 2020 sono stati 3106 contro i 1714 del 2019.

 

“Vorrei fare un ringraziamento proprio a loro – dichiara Stefano Michelagnoli, direttore del Dipartimento chirurgico della Ausl Toscana centro – Nonostante il carico di lavoro dovuto al Covid, il personale di sala e gli anestesisti con dedizione si sono trattenuti in servizio oltre l'orario per consentirci di operare”.

 

"Gli operatori anche in questa seconda ondata - sottolinea Paolo Zoppi, direttore del Dipartimento Assistenza infermieristica e Ostetrica della Ausl Toscana centro - hanno dimostrato grande professionalità e forte senso del dovere. Fra le tante attività portate avanti, nonostante la pressione della pandemia, c'è quella operatoria grazie anche al personale che è rientrato nel tempo libero per consentire lo scorrimento delle liste. Il mio ringraziamento va a loro e a tutti quelli impegnati nell'assistenza, come direttore di dipartimento e anche come cittadino".

 

Nel mese di novembre oltre alla programmazione ordinaria, negli ospedali dell’Azienda sono state effettuate circa 30 sedute operatorie aggiuntive sia nei giorni feriali che sabato e domenica per rispondere alla traumatologia con priorità e ad altri interventi non differibili. Nel mese di novembre, in piena ondata pandemica, sono stati operati 1380 pazienti negli ospedali aziendali. Negli ambulatori dei presidi ospedalieri i trattamenti effettuati nello stesso mese sono stati 700. Gli interventi chirurgici più frequenti hanno riguardato le discipline della chirurgia generale, dell’ortopedia e della chirurgia vascolare, con punte significative per quest’ultima al San Giovanni di Dio che per la chirurgia è Hub di riferimento aziendale.

 

Gli interventi chirurgici urgenti continueranno ad essere gestiti all’interno degli ospedali dell’Azienda. Le urgenze differibili ma anche gli altri interventi delle principali branche specialistiche - fratture, interventi al seno e di chirurgia generale o vascolare che non possono essere differiti - saranno trattati o negli ospedali aziendali che meglio hanno potuto reggere all’urto di questa seconda ondata o nelle case di cura private. Lo sforzo prodotto dall’Azienda sanitaria nel trasferire attività chirurgica nel privato accreditato durante la fase emergenziale ha prodotto collaborazioni con 9 case di cura, Leonardo, Villa Fiorita, Villa Donatello, Casa di Cura Val di Sieve, Villa Ulivella, Santa Rita, Frate SoleVilla Cherubini e San Paolo a Pistoia, sono le due nuove collaborazioni attivate a metà novembre.

 

I dati

 

Pazienti operati negli ospedali della Asl Toscana centro (tra programmato, emergenza e urgenza dal 1° al 26 Novembre 2020)

S. M. Annunziata: 212

San Giovanni di Dio: 302

Santa Maria Nuova: 71

Borgo San Lorenzo: 42

San Jacopo (Pistoia): 165

S.S. Cosma e Damiano (Pescia): 188

Santo Stefano (Prato): 258

San Giuseppe (Empoli): 142

 

Pazienti trattati negli ambulatori degli ospedali della Ausl Toscana centro (dal 1° al 26 Novembre 2020). Sono stati 700 i pazienti trattati a novembre negli ambulatori degli ospedali dell’Azienda. Prestazioni come l’oncologia dermatologica, l’isteroscopia e le altre prestazioni specialistiche ambulatoriali non si sono mai interrotte.

 

Totale pazienti operati in Service (dal 1 marzo al 30 ottobre 2020) - L’esecuzione in service dal 1 marzo al 30 ottobre è stata pari a complessivi 3106 interventi chirurgici rispetto ai 1714 del 2019. Complessivamente la produzione erogata nelle strutture ospedaliere dell’azienda è stata nell’arco temporale preso in considerazione nel 2020 pari a 10.671 contro i 18.609 del 2019, con un calo, sommando strutture aziendali e private, del 32% nel 2020 rispetto al precedente anno. Il segno meno degli interventi chirurgici in questo periodo è stato tuttavia contenuto grazie all’incremento di quello in erogazione congiunta.

 

Dettaglio pazienti operati in Service (dal 1 marzo al 15 Novembre 2020)

S. M. Annunziata: registra un delta di +416 nel 2020 (721) rispetto al 2019 (252)

San Giovanni di Dio: delta di + 40 nel 2020 (78) rispetto al 2019 (38)

Santa Maria Nuova: delta di +79 nel 2020 (79) rispetto al 2019 (0)

Palagi: delta di +289 nel 2020 (289) rispetto al 2019 (3)

Serristori: delta di +17 nel 2020 (17) rispetto al 2019 (0)

San Giuseppe (Empoli): delta di +210 nel 2020 (210) rispetto al 2019 (0)

San Jacopo (Pistoia): delta di +197 nel 2020 (318) rispetto al 2019 (121)

S.S. Cosma e Damiano (Pescia): delta di+26 nel 2020 (26) rispetto al 2019 (0)

Santo Stefano (Prato): delta di + 146 nel 2020 (1523) rispetto al 2019 (1377)

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.