Firenze, bar e ristoranti potranno tenere i tavolini all’esterno per tutto il 2020

La decisione di Palazzo Vecchio

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 21 ottobre 2020 17:32

Arriva il sì ai tavolini all'esterno dei locali di Firenze. La notizia arriva dal sindaco di Firenze Dario Nardella, che sui social scrive "Bar e ristoranti potranno tenere i tavolini all’esterno in più, per tutto il 2020. Uno strumento in più per garantire il distanziamento tra i clienti, un aiuto concreto per l’economia della nostra città.Bar, ristoranti e locali potranno tenere sedie e tavolini all’aperto fino al 31 dicembre". 

 

Si tratta della proroga fino al prossimo 31 Dicembre 2020, delle autorizzazioni tavolini concesse gratuitamente nel periodo immediatamente successivo al lockdown di marzo/maggio.

 

"Abbiamo deciso di prorogare l’uso straordinario del suolo pubblico per aiutare a garantire il maggior distanziamento possibile fra i clienti, tutelare le esigenze sanitarie di tutti e quelle lavorative di un settore gravemente danneggiato dalla crisi, anche alla luce dei nuovi provvedimenti nazionali che intervengono sul consumo al tavolo. Noi sappiamo che abbiamo davanti una sfida sanitaria davvero difficile ed impegnativa per i prossimi mesi e dobbiamo essere tutti all’altezza. E siamo consapevoli che abbiamo anche una grande sfida per la difesa dell’economia e del lavoro a Firenze. Anche su questo dobbiamo essere tutti impegnati. Con questa manovra cerchiamo di dare un sostegno concreto alle attività economiche e, allo stesso tempo, ai cittadini che possono andare al bar o al ristorante mantenendo una maggiore distanziamento", afferma l'assessore al commercio Federico Gianassi.

 

Arriva il plauso delle associazioni di categoria. “Si tratta di un importante segnale di attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale che, dopo il maxi taglio di imposte locali per oltre 30 milioni di euro, mette in campo una ulteriore operazione di sostegno alle attività”, commenta Santino Cannamela, Presidente Confesercenti Città di Firenze.

 

“Come abbiamo avuto modo di sostenere anche negli ultimi giorni, l’occupazione tavolini all’esterno rappresenta, in questa drammatico periodo che stiamo attraversando, uno strumento di grande importanza per tenere in piedi tante attività (non solo per la cena ed aperitivo, ma anche per colazione/pranzo) e che potrebbe rivelarsi, d’ora in avanti, decisivo nell’evitare tante chiusure ed ulteriori processi di riduzione del personale. Non va infine trascurato il ruolo che hanno svolto e potranno svolgere queste autorizzazioni in funzione anti-covid, evitando il reiterarsi di pericolosi assembramenti in pubblico: anche questo è un elemento che va valutato con estrema attenzione”, conclude Cannamela.

 

“Una decisione necessaria, per dare alle attività in crisi un po’ di respiro e sostenere le imprese in questo momento drammatico. Siamo felici che l’amministrazione abbia accolto le richieste delle associazioni di categoria”, così il presidente di Confartigianato Imprese Firenze, Alessandro Sorani, commenta la scelta del Comune di Firenze di prorogare fino a fine anno il piano tavolini. “Il clima di incertezza e di paura in cui viviamo, con decreti che si rincorrono e i divieti che fioccano, rendono il lavoro delle attività commerciali sempre più difficile, ma è necessario - conclude Sorani -  fare tutto ciò che è possibile per sostenere il commercio ed evitare che questa crisi economica diventi un problema sociale senza precedenti”.

 

Foto dal profilo Twitter di Dario Nardella

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.