Prato, il Santo Stefano diventa l'ospedale di riferimento per la gravidanza Covid-19 positiva

L'ospedale diventa il presidio di riferimento dell'Ausl Toscana centro

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 21 ottobre 2020 13:19

Il Santo Stefano di Prato diventa l'ospedale di riferimento per la gravidanza Covid-19 positiva.

 

L'ospedale diventa infatti, riferisce l'Ausl Toscana Crentro, il presidio di riferimento ma, qualora non fosse possibile la centralizzazione sull’ospedale Santo Stefano, madre e figlio dovranno essere gestiti nel presidio dove è avvenuta la nascita.

 

"La donna in gravidanza Covid 19 positiva asintomatica - si legge nella nota dell'Ausl - dovrà eseguire i suoi controlli routinari presso il punto nascita di pertinenza o nelle sedi territoriali dedicate".

 

L'Ausl precisa anche che nel dipartimento materno infantile della Ausl Toscana centro il recepimento dell’ordinanza regionale sulle visite in ospedale, è applicato nell’ottica della riduzione delle presenze nei reparti ospedalieri. In linea anche con le misure di accesso previste dalla Ausl Toscana centro, gli aggiornamenti riguardano in particolare il passo ai visitatori e la gravidanza Covid 19 positiva. Per il passo è pertanto autorizzata la presenza h24 di un genitore per i bambini in età pediatrica e naturalmente per il neonato e in sala parto è autorizzata la presenza del padre mentre nel reparto di ostetricia quella del marito o del compagno una sola volta.

 

Immagine di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.