Elezioni e referendum, come e dove rinnovare le tessere elettorali a Bagno a Ripoli

Uno sportello dedicato nel Palazzo comunale

Galleria immagini

727 Visualizzazioni

venerdì 28 agosto 2020 10:29

In vista della prossima tornata elettorale prevista per domenica 20 e lunedì 21 settembre, giorni in cui si terranno sia le elezioni regionali che il referendum costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, il Comune di Bagno a Ripoli rende note le modalità di ritiro delle nuove tessere elettorali.

 

Per chi ha esaurito gli spazi sulla tessera, sarà possibile ritirarne una nuova nella settimana precedente alle elezioni, presentandosi anche senza appuntamento in Palazzo comunale, in piazza della Vittoria 1, allo sportello dedicato a piano terra, da lunedì 14 a sabato 19 settembre con orario 8.00-18.00.

 

Per chi ha di recente cambiato residenza, fa sapere il Comune ripolese, le nuove tessere elettorali saranno consegnate direttamente a casa, a partire da lunedì 31 agosto. Se in casa non c’è nessuno, verrà lasciato un avviso col quale presentarsi allo sportello dedicato nel Palazzo comunale a partire da lunedì 14 settembre (sempre in orario 8.00 – 18.00). La stessa modalità sarà applicata anche per i neo diciottenni.

 

Il Comune di Bagno a Ripoli ricorda infine che la sostituzione delle tessere esaurite e la consegna delle nuove avverrà anche nei giorni di votazione e quindi domenica 20 settembre dalle 8.00 alle 23.00 e lunedì 21 settembre dalle 7.00 alle 15.00 presso il Palazzo comunale, senza appuntamento.

 

Per maggiori informazioni, è possibile contattare l’indirizzo e-mail servizidemografici@comune.bagno-a-ripoli.fi.it o l’URP del Comune al numero 055 6390222.
 

Immagine di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.