Firenze, il Giardino di Boboli si risveglia: primo giorno di apertura per il giardino mediceo

Obbligo di mascherine, termoscanner agli ingressi e gruppi di massimo 10 persone

Galleria immagini

1489 Visualizzazioni

giovedì 21 maggio 2020 17:30

Il risveglio delle Gallerie degli Uffizi dal lockdown comincia dal Giardino di Boboli.

 

Oggi, 21 maggio, il giardino mediceo ha riaperto di nuovo i suoi cancelli al pubblico. A Boboli, si legge in una nota delle Gallerie degli Uffizi, vigono tutte le norme nazionali e regionali contro la diffusione del coronavirus. È dunque vietato l’ingresso a persone con temperatura corporea oltre 37.5 gradi, viene misurata con termoscanneragli ingressi, è obbligatorio indossare la mascherina durante tutta la permanenza, è necessario mantenere una distanza interpersonale di almeno 1.80 m, sono proibiti gli assembramenti, i gruppi non possono essere formati da più di 10 persone e le guide turistiche devono sempre utilizzare il sistema whisper, microfono e auricolari.

 

A tutela del rispetto di queste regole la Grotta del Buontalenti e il Museo delle Porcellane rimarranno chiusi. Immutati gli orari e i giorni di apertura del giardino, che sarà accessibile sia attraverso l’ingresso di Palazzo Pitti sia attraverso la porta di Annalena, tutti i giorni della settimana, ad eccezione del primo e l’ultimo lunedì del mese, dalle ore 8.45 alle 18.15. Unica limitazione per l’area della Botanica Superiore che resterà aperta ogni mattina da lunedì a venerdì dalle 10 alle 13.

 

Foto: comunicato Gallerie degli Uffizi

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.