‘Ecco come far ripartire lo sport’, le proposte di Firenze al Governo

Videoconferenza tra l’assessore Guccione, il Ministro Spadafora e i colleghi delle città metropolitane

Galleria immagini

672 Visualizzazioni

venerdì 17 aprile 2020 09:09

Norma nazionale di supporto ai Comuni per l'allungamento delle concessioni degli impianti, linee guida sulle modalità sanitarie con le quali riprendere l'attività e un fondo perduto per il sostegno allo sport di base. Sono alcune delle proposte avanzate dall’assessore Cosimo Guccione nel corso dell’incontro, in videoconferenza, con il ministro dello sport Vincenzo Spadafora al quale ha partecipato insieme ai colleghi delle città metropolitane.

 

Abbiamo deciso di fare squadra contro la crisi scatenata dall’epidemia di coronavirus – ha sottolineato l’assessore Guccione – e trovare soluzioni che possano sostenere un settore, quello dello sport, fortemente colpito e che, più di altri, ripartirà con maggiore difficoltà”.

 

“Le mie proposte nascono da settimane di confronti con Coni, federazioni, enti di promozione sportiva, società sportive e presidenti di Quartiere – ha ricordato Guccione, come riporta una nota del Comune di Firenze. L'assessore parlando dell’incontro con il Governo ha poi continuato – Sono emerse ulteriori ipotesi di iniziative che crediamo possano essere utili per migliorare l’efficacia dell’intervento governativo a tutela dello sport nazionale e locale e che abbiamo sottoposto alla valutazione del Governo e all'Anci, oggi presente alla videoconferenza”.  

 

“L’allungamento delle concessioni è una norma a costo zero per lo Stato – ha spiegato l’assessore – in questo modo possiamo permettere ai gestori degli impianti sportivi di rientrare nei debiti che hanno contratto. Ho anche proposto, tra l’altro, un sostengo alle associazioni sportive che pagano affitti a privati, maggiori incentivi per i privati che sponsorizzano lo sport di base, la creazione di un capitolo a fondo perduto per il sostegno sempre allo sport di base. E, infine, il potenziamento risorse per i 600 euro al mese per quanti hanno un contratto di collaborazione sportiva anche sopra i 10.000 euro annui. Ma queste sono solo alcune delle idee presentate”.

 

“L’incontro è stato utile e molto positivo e il Ministro ha manifestato apertura – ha concluso Guccione – queste  proposte saranno approfondite per valutarne la fattibilità. Ci siamo dati l’appuntamento nelle prossime settimane, per aggiornamenti e condivisione delle misure. Mai, come in questo momento, dobbiamo mostrare coesione e azione sinergica per dare risposte al Paese e, ciascuno per il proprio territorio, garantire il sostegno al mondo sportivo di base”. 
 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.