Coronavirus, supermercati pieni nel fiorentino. 'Nessun problema di approvvigionamento'

Affluenza in crescita anche al Mercato Centrale di Firenze

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 24 febbraio 2020 12:18

Supermercati con lunghe code e scaffali vuoti, sono le immagini che vediamo da giorni nelle zone in cui si registra il maggior numero di contagiati dal Coronavirus.


In Toscana, ad oggi, non si sono verificati casi positivi, ma una piccola corsa ai supermercati si sta verificando anche qui. Paura, precauzione, o vera e propria psicosi da virus, hanno portato i cittadini a riempire anche i supermercati del fiorentino.

 

Alcuni supermercati del fiorentino hanno infatti registrato un'affluenza maggiore questa mattina. Secondo le testimonianze raccolte sul campo e dai nostri lettori, in alcuni store di Firenze e dei comuni limitrofi, come Calenzano e Sesto Fiorentino, ci sono lunghe code alle casse e clienti con carrelli pieni di scorte di prodotti, come pasta, tonno e bottiglie d'acqua.

 

In alcuni supermercati qualche scaffale risulta mezzo vuoto, con i dipendenti che continuano a rifornirli. 

 

Da Unicoop Firenze rassicurano, e invitano a non allarmarsi. "Non c'è nessun problema di approvigionamento, ma solo di rifornimento degli scaffali, dato che registriamo un'affluenza maggiore nei punti vendita, il servizio ha subito dei rallentamenti, e i dipendenti hanno bisogno del tempo necessario per rifornire gli scaffali, ma non c'è nessun allarme sulla fine delle scorte".


Affluenza in aumento anche al mercato centrale  di Firenze.
 

Confesercenti  fa sapere che l’affluenza al piano terra dello Storico Mercato Centrale nelle giornate di sabato e di lunedì è aumentata del 30 per cento. Dal weekend è scattata la corsa ai rifornimenti con i fiorentini e non solo che hanno preso d’assalto il piano terra del mercato di San Lorenzo.


Secondo un’indagine effettuata tra gli operatori, tra i beni più richiesti carne, salumi e formaggi, soprattutto sottovuoto. Ma anche verdure, legumi, sugo e pane sono andati a ruba.


«Siamo in contatto con tutti i nostri fornitori, che sono tutte aziende del territorio, per far fronte alla crescente domanda. Non c’è nessun rischio – sottolinea il presidente del Consorzio del Mercato Centrale Massimo Manetti - l’approvvigionamento sarà costante».

 

Task force anche nel Comune di Firenze per il Coronavirus. "Grazie a Governo, Ministero della Salute e Regione per il grande lavoro svolto finora. Niente panico: se pensate di essere malati non andate in ospedale, ma chiamate il vostro medico di base", avverte il sindaco Dario Nardella.


Le foto si riferiscono a questa mattina

 

LE MISURE VARATE DALLA REGIONE TOSCANA, DAI NUMERI DA CHIAMARE A COME COMPORTARSI IN CASO DI SINTOMI

 

LA SITUAZIONE A PRATO

 

A FIGLINE DUE PERSONE IN QUARANTENA (NON 16)

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.