Coronavirus, rinviate due partite della Fiorentina e quattro gare di Serie A

Ieri tutto regolare per Fiorentina-Milan al Franchi. Oggi rinviate la Primavera e le Women's

Galleria immagini

1910 Visualizzazioni

domenica 23 febbraio 2020 11:21

Dopo le decisioni del Consiglio dei Ministri, che ieri sera ha disposto il rinvio delle manifestazioni sportive in Lombardia e in Veneto per il Coronavirus, sono state rinviate tre partite della giornata di Serie A per la giornata di oggi, domenica 23 febbraio.

 

Si tratta di Atalanta-Sassuolo, Verona-Cagliari e Inter-Sampdoria. Inoltre, sono state rinviate anche due partite della Primavera1, ovvero Chievo-Fiorentina e Atalanta-Lazio. Sul fronte viola, rinviata anche la super-sfida del campionato femminile tra Milan e Fiorentina Women's.

 

Le decisioni annunciate da Conte sono state ufficializzate stamani dalla Lega Calcio. Nessun provvedimento, invece, prima della partita di ieri sera al Franchi tra Fiorentina e Milan, in cui erano presenti 40 mila spettatori e circa 2500 tifosi milanisti (molti dei quali provenienti dalla Lombardia). 

Aggiornamento: in mattinata rinviata anche Torino-Parma.

 

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha approvato ieri sera un decreto-legge che introduce misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. "Il decreto interviene in modo organico, nell’attuale situazione di emergenza sanitaria internazionale dichiarata dall’Organizzazione mondiale della sanità, allo scopo di prevenire e contrastare l’ulteriore trasmissione del virus", si legge sul sito del Governo.

 

Il testo prevede, tra l’altro, che nei comuni o nelle aree nei quali risulta positiva almeno una persona per la quale non si conosce la fonte di trasmissione o comunque nei quali vi è un caso non riconducibile ad una persona proveniente da un’area già interessata dal contagio, le autorità competenti sono tenute ad adottare ogni misura di contenimento adeguata e proporzionata all’evolversi della situazione epidemiologica.

Tra le misure sono inclusi, tra l’altro, il divieto di allontanamento e quello di accesso al Comune o all’area interessata; la sospensione di manifestazioni, eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato; la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole e dei viaggi di istruzione; la sospensione dell’apertura al pubblico dei musei; la sospensione delle procedure concorsuali e delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità; l’applicazione della quarantena con sorveglianza attiva a chi ha avuto contatti stretti con persone affette dal virus e la previsione dell’obbligo per chi fatto ingresso in Italia da zone a rischio epidemiologico di comunicarlo al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente, per l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva; la sospensione dell’attività lavorativa per alcune tipologie di impresa e la chiusura di alcune tipologie di attività commerciale; la possibilità che l’accesso ai servizi pubblici essenziali e agli esercizi commerciali per l’acquisto di beni di prima necessità sia condizionato all’utilizzo di dispositivi di protezione individuale; la limitazione all’accesso o la sospensione dei servizi del trasporto di merci e di persone, salvo specifiche deroghe.

 

(foto da Governo.it)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.